Buccinasco, vandali a scuola. Il sindaco: “Chi sa, parli subito”

Sabato sera attorno alle 21 alcuni locali della scuola di via Tiziano sono stati danneggiati presumibilmente da un gruppo di ragazzi che ha usato gli estintori, stracciato documenti e imbrattato pareti e lavagne con insulti e minacce. 

Buccinasco (28 marzo 2022) – Questa mattina la scuola secondaria di primo grado Padre Pino Puglisi di via Tiziano è chiusa. Sabato sera attorno alle 21, entrando dai locali della mensa, un gruppo di vandali – presumibilmente ragazzi che frequentano la stessa scuola – è entrato nella struttura spaccando vetri e danneggiando i locali. 
I vandali hanno utilizzato gli estintori per sporcare i locali, hanno distrutto documenti (verifiche scolastiche) e imbrattato muri e lavagne con scritte violente e minacce a un professore.

Sul posto, questa mattina, Carabinieri e Polizia locale. Con loro, il sindaco Rino Pruiti: “Un gesto gravissimo – commenta il primo cittadino di Buccinasco – che condanniamo fermamente: una ferita alla scuola e alla comunità. Chi scrive ‘Qui comandiamo noi’ e augura la morte a un professore è certamente uno studente della scuola. Non possiamo tollerare comportamenti del genere e lancio con forza un appello ai ragazzi e alle famiglie: fatevi avanti, confessate prima di essere identificati perché dopo le conseguenze saranno peggiori”. 

Domani la scuola tornerà agibile e accessibile a studenti e professori. Intanto le Forze dell’ordine sono al lavoro per individuare i colpevoli anche grazie, non escludendo l’utilizzo degli impianti di videosorveglianza. Prezioso anche il contributo di testimoni e residenti. 

Ufficio stampa Comune di Buccinasco 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.