Buccinasco: gli edifici scolastici sono la priorità dell’Amministrazione del Sindaco Pruiti, anche per i prossimi 5 anni

Informarsi, leggere gli atti, seguire l’attività amministrativa non è da tutti: costa fatica. Più facile fare vuota propaganda e screditare il lavoro degli altri. Del resto, non siamo tutti uguali.

Priorità alle scuole

In questi anni difficili per tutti, la nostra Amministrazione ha dato sempre la priorità alle scuole, intervenendo ove possibile con i fondi a disposizione e riqualificando molti edifici scolastici.

Ne è un esempio la scuola di via Tiziano, dove sono stati già rifatti bagni, spogliatoi, copertura e impianto di illuminazione. O la primaria Mascherpa, completamente rifatta dentro e fuori.

Tutti gli atti dell’Amministrazione sono pubblicati sul sito del Comune e invito i cittadini a leggerli per verificare quanto è stato fatto finora per gli edifici scolastici e quanto è stato appena approvato in tal senso.

La scuola primaria Primo Maggio

È datata infatti 13 aprile la delibera di Giunta n. 136, nella quale è stato approvato lo studio di fattibilità tecnica ed economica per il rifacimento della copertura della scuola primaria di via Liguria – Primo Maggio.

Nel 2015, quando ero Assessore ai Lavori pubblici e Vicesindaco, è stato rifatto il tetto del corpo C: grazie all’attuale delibera, sarà rifatto il tetto dei corpi A e B, che ora risulta danneggiato, con un intervento del valore di 730.000 euro.

La scuola media di via Emilia

Nella delibera del 18 maggio n. 175, abbiamo approvato un altro importante intervento riguardante la scuola media di via Emilia per valore complessivo di 1.800.000 euro: grazie allo studio di fattibilità tecnica ed economica per la riqualificazione energetica e acustica delle scuole, infatti, provvederemo non solo alla sostituzione dei serramenti, ma anche a una serie di lavori che permetteranno di raggiungere un livello superiore di certificazione energetica, quali la riduzione della superficie finestrata dell’edificio, attualmente al di sopra del limite minimo previsto dalla normativa in termini di rapporti aeroilluminanti, la realizzazione del cappotto dell’edificio scolastico e della mensa, la riqualificazione energetica e acustica della palestra.

Come sempre, c’è chi chiacchiera… a noi tocca essere seri e fare i fatti.

Rino Pruiti

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.