Tentano di fuggire dalla Polizia locale di Buccinasco, due arresti

Dopo un inseguimento di diversi chilometri, due uomini in fuga hanno tentato di resistere agli agenti reagendo con estrema violenza. Un agente è stato colpito da un pugno che gli ha causato una frattura a una mano

Buccinasco (4 gennaio 2022) – Non si sono fermati all’alt intimato dalla Polizia locale di Buccinasco e si sono dati pericolosamente alla fuga percorrendo le strade del territorio e imboccando in contromano vie cittadine e perfino uno svincolo dell’autostrada. Raggiunti dagli agenti, hanno reagito con estrema violenza, tanto da colpire un agente con un pugno che gli ha causato una frattura a una mano. 

Due uomini nella serata di domenica 2 gennaio, sono stati arrestati da un equipaggio della Polizia locale che aveva intercettato un’auto che percorreva in modo sospetto le vie del territorio. 

“A pochi giorni dall’arresto di uno spacciatore – dichiara il sindaco Rino Pruiti – un nuovo successo della Polizia locale di Buccinasco che ancora una volta conferma grande competenza e coraggio, mettendo anche a repentaglio la propria incolumità. Ringrazio di cuore gli agenti che hanno individuato l’auto sospetta e non hanno esitato a inseguire i fuggitivi sino a fermarli. Da parte mia e di tutta l’Amministrazione i più cari auguri di pronta guarigione all’operatore ferito”. 

All’alt intimato dagli agenti, il conducente, anziché fermarsi, ha premuto l’acceleratore dando vita a una pericolosa fuga per le strade dei comuni limitrofi, imboccando contromano diverse strade a senso unico, rischiando di collidere con altre auto e investire un motociclista. Il fuggitivo ha poi percorso oltre 120 chilometri orari diverse vie nel territorio di Corsico per poi dirigersi verso la tangenziale ovest di Milano, sempre tallonato dalla Polizia locale. Con manovre repentine, ha cercato più volte di seminare gli agenti, senza riuscirci, cercando anche di causare incidenti e mandare fuori strada la pattuglia. 

L’inseguimento è proseguito ancora per diversi chilometri. Raggiunta l’autostrada, l’autovettura in fuga ha imboccato contromano lo svincolo: questo non ha fermato gli agenti che hanno continuato a braccare l’auto fino a quando, uscito dalla tangenziale, il conducente ha percorso alcune centinaia di metri contromano lungo la carreggiata della Vigevanese. 
Solo in tale momento, gli agenti hanno raggiunto i due occupanti che hanno reagito con estrema violenza, opponendosi all’arresto. Prima di riuscire ad ammanettarli, nella colluttazione un agente è stato colpito con un pugno sferrato dal conducente dell’auto in fuga, che gli ha causato una frattura a una mano con una prognosi di trenta giorni. 

I due uomini, entrambi cittadini stranieri, sono stati perquisiti: il controllo ha permesso di rinvenire diversi smartphone e cellulari, oltre a diverse centinaia di euro. 

Gli agenti hanno quindi proceduto all’arresto di entrambi
 che, dopo il fotosegnalamento, sono stati trattenuti in attesa del processo per direttissima, celebrato nella mattinata successiva: il giudice ha convalidato l’arresto operato dalla Polizia locale di Buccinasco e ha disposto la custodia cautelare, in considerazione della gravità dei fatti contestati.
In particolare per il conducente, T. C., classe 1993, irregolare sul territorio italiano ma incensurato, è stata disposta la custodia cautelare in carcere, viste le lesioni causate all’agente. 

Per T.B., classe 1986, il giudice ha disposto invece gli arresti domiciliari. L’uomo, passeggero al momento della fuga, è regolare sul territorio e residente in provincia di Mantova, di professione artigiano, ma gravato da diversi precedenti per ricettazione, uso e fabbricazione di atti falsi. 

Intanto continuano le indagini della Polizia locale per risalire ai motivi della presenza sul territorio dei due stranieri che, sulla base delle circostanze, sembrano riconducibili agli ambienti dello spaccio, nonché al titolo di possesso dell’autovettura intestata a una società di autonoleggio. 


Ufficio stampa Comune di Buccinasco

Un commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.