Per vivere bene a Buccinasco

È trascorso quasi un anno da quando le nostre vite, inutile negarlo, sono totalmente cambiate. Il Covid 19 ha distrutto tante famiglie, a cui va sempre il mio e nostro pensiero; ha chiuso le scuole e costretto i nostri bambini e ragazzi a una “didattica a distanza” che li ha privati di relazione, confronto, contatti; ha compromesso numerose attività commerciali. Non sappiamo più cosa sia un abbraccio tra amici, una stretta di mano e chissà quando potremo tornare alla “normalità”. Una nuova normalità che intanto ci avrà segnato profondamente.

La nostra Amministrazione ha cercato di fare il possibile per stare vicino ai propri cittadini, dalla distribuzione di mascherine quando erano introvabili alle numerose iniziative solidali che abbiamo ripercorso anche lo scorso numero del giornale comunale. Con il 2021 abbiamo pensato a nuovi aiuti per professionisti e piccoli imprenditori, come leggerete nelle prossime pagine. Sono intanto aperti nuovi bandi e disponibili contributi per chi è in difficoltà, stabiliti insieme agli altri comuni del distretto: vi invito a consultare il sito del Comune per saperne di più.

Cos’altro ereditiamo dall’emergenza Covid? Abbiamo compreso la fragilità e la grave carenza delle istituzioni sanitarie regionali che dovrebbero garantire la nostra salute e il nostro benessere, soprattutto di chi non può permettersi la sanità privata. I dati imprecisi sulle persone positive al Covid e la gestione dei vaccini antinfluenzali sono solo esempi sotto gli occhi di tutti.
Noi sentiamo il dovere di pensare ai nostri anziani e ai più fragili e di promuovere politiche di prevenzione, di incentivare stili di vita sani, favorire il benessere della popolazione. Non a caso, ancor prima dell’emergenza Covid, abbiamo istituito l’assessorato alla Politica per la promozione della salute e la prevenzione, guidato dall’assessora Grazia Campese.

Negli ultimi anni il saldo della popolazione residente ha subito una lieve crescita (dal 2007 al 2020 +1,89%). Nello stesso periodo l’indice di vecchiaia è sensibilmente aumentato (+108,8%), mentre il tasso di natalità ha subito una flessione del 44% passando dal valore di 11,1 all’attuale 6,2 con un decremento più marcato nelle bambine (-47%) rispetto ai bambini (-40%). Il valore del tasso di mortalità invece è aumentato nello stesso periodo (+5,8%) attestandosi al valore attuale 9,1 con un incremento del 3% nei maschi e 8% nelle femmine.

Le malattie cardiovascolari presentano una crescita costante e continua nel tempo. Nel 2019 si registrano 5.959 soggetti affetti da malattia cardiovascolare con un incremento del 38% rispetto al 2010 senza particolari differenze tra i due sessi.

Anche il diabete cresce con un curva importante; nel 2019 risultano 1.351 pazienti affetti da diabete (+27% rispetto al 2010). La crescita e più marcata tra le donne (+31%) rispetto agli uomini (+25%). La prevalenza del diabete nel Comune di Buccinasco è inferiore (5,0%) rispetto al valore medio della Città Metropolitana di Milano (5,7%).

Non spetta al Comune la gestione sanitaria della comunità. Ma il Comune – il nostro lo sta facendo – può intervenire per favorire la presenza di servizi utili per la popolazione.

Noi ci siamo. Insieme alle nostre farmacie comunali e ad altre istituzioni del territorio.

Leggerete nelle prossime pagine del  “Buccinasco Informazioni” , dei nuovi servizi progettati con la Fondazione Sacra Famiglia nella sede comunale di piazza Cavalieri di Vittorio Veneto che già dal 2014 abbiamo concesso in comodato d’uso gratuito per servizi di riabilitazione. Nei prossimi mesi (entro aprile) sarà attivato un ambulatorio infermieristico a prezzi calmierati e un servizio di attività fisica adattata. A questo servizio possono accedere anche i cittadini di altri Comuni.

Nella stesso quartiere, accanto alla Parafarmacia comunale (piazza Cavalieri di Vittorio Veneto 24), aprirà il centro prelievi, mentre con le nostre farmacie comunali resta attivo il servizio gratuito di ostetrica a domicilio e il bonus bebè per le neo famiglie. L’intenzione è anche di proseguire con la collaborazione già attiva con la Croce Verde Soccorso e la Croce Rossa per test diagnostici gratuiti (glicemia, pressione eccetera).

L’idea è proprio quella di creare sinergie tra le nostre realtà del territorio e creare un polo sanitario a Buccinasco, a Romano Banco, che possa diventare un punto di riferimento per i nostri cittadini.

Avevamo anche annunciato la volontà di eseguire tamponi rapidi e molecolari a Buccinasco. Finalmente si comincia. Dopo una nostra manifestazione di interesse, un operatore si è proposto e nelle prossime settimane inizierà ad effettuare i tamponi su prenotazione e ad un prezzo calmierato in Sala consiliare. Nei prossimi giorni comunicheremo i dettagli.

Molti di voi ci chiedono notizie anche per il vaccino anti Covid.

Al momento noi Comuni non ne sappiamo nulla, ma qualora Regione/ATS chiedesse il nostro aiuto per la somministrazione, come sempre saremo disponibili.

Rino Pruiti
Sindaco di Buccinasco

Buccinasco Informazioni febbraio 2021 Allegato 2.14 MB formato pdf Scarica 

6 commenti

  • Robe Del Nord

    Con questi dati sanitari sopra descritti “vivere bene a Buccinasco” sembrerebbe un eufemismo.

    “Bucci..ci.. muoio d’Infarto!” parrebbe più appropriato, con questo andamento esponenziale.
    Quindi il 22% della popolazione compreso il Sindaco?? Mah! Hanno problemi cardiovascolari e non solo.
    Azzo!
    Ora si capisce perché ogni 2/3 anni il Comune apre una nuova farmacia.

    Un Lazzaretto alle porte di Milano (Sic!)

    ManDraghi! Salvaci tu

  • Vittorio Femminella tel. 339 1861372

    Sono un ultraottantenne e ad oggi non so ancora nulla sulla data della mia vaccinazione anti Covid.
    Devo inscrivermi a qualche lista di prenotazione o devo solo aspettare di venir contattato?
    In attesa di una vostra risposta invio cordiali saluti.

  • Vittorio non si sa nulla

  • IL Pilade

    Raga, sono un po’ deluso: a me Draghi non mi ha chiamato; (ma neanche il Sindaco;) io comunque resto umile.

    Dicevano il governo dei Grandi…poi hanno chiamato Brunetta.

    Quale sarà il primo provvedimento del nuovo Governo?
    Senz’altro la riduzione dell’Iva sulla vaselina.

  • Vittorio Femminella tel. 339 1861372

    Riguardo alla vaccinazione il 6 febbraio mi avete risposto: “non si sa nulla”.
    Il 15 febbraio ho avuto dalla Regione Lombardia l’invito ad aderire alla campagna per la vaccinazione.
    Ho subito risposto (pur con qualche difficoltà) fornendo tutti i miei dati.
    Ad oggi sento racconti di amici vaccinati, di altri ai quali sono state fatte le scuse per il ritardo, ma per la data della mia vaccinazione non so ancora niente.
    Qualcuno è in grado di darmi qualche informazione?
    Grazie.

  • Vittorio a noi non dicono nulla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.