#Buccinasco Prolungamento fermata M4, tutto tace… répondez s’il vous plaît !

Buccinasco – Che fine ha fatto il progetto di prolungamento M4? In questi mesi ho più volte sollecitato tutti i protagonisti, perché si potesse riattivare il percorso intrapreso per arrivare ad ottenere il prolungamento della linea M4 (in costruzione fine 2023). Tutto si era fermato in attesa delle elezioni di Corsico dopo il commissariamento dovuto al fallimento del governo delle destre. Contemporaneamente al blocco di Corsico c’è stata la pandemia…

Con molta pazienza e comprensione abbiamo atteso.

Recentemente ho anche inviato una PEC a tutti i sindaci dei comuni coinvolti: Milano, Cesano Boscone, Corsico e Trezzano sul Naviglio, all’agenzia per la mobilità, a Città Metropolitana e a MM.

Come sapete avevamo eseguito e PAGATO uno studio di fattibilità, con sei (6) opzioni possibili, tra queste va scelta quella più idonea e redatto uno studio/progetto esecutivo che possa poi candidarsi ad essere finanziato da Regione Lombardia e Governo Statale. link interno clicca QUI 

Senza ulteriori passi e decisioni, nulla potrà compiersi e la M4 rimarrà solo un bel sogno.

Siamo comunque in un periodo molto vivace e potenzialmente positivo dal punto di vista del finanziamento di opere pubbliche, infatti, l’Italia dovrà decidere come spendere (velocemente) oltre 200 miliardi di euro del Recovery found, quale utilizzo migliore dei trasporti ecologici su ferro? 

Oltre ai soldi dell’Europa, nel 2026, sono previste in questa zona anche le olimpiadi invernali (Forum Assago), altri miliardi di euro di finanziamento. clicca QUI link esterno

Lo studio di fattibilità più interessante è quello che tocca, con singole fermate, tutti e 4 i comuni del sud-ovest Milano, ovviamente è anche quello più costoso con una previsione di circa 500 milioni di euro. Mentre l’ipotesi minima, con una sola fermata sul territorio di Buccinasco o appena oltre il confine con Milano, costerebbe poche decine di milioni di euro.

Comprendiamo anche che le imminenti elezioni comunali a Milano, non aiutano a progredire.

Detto tutto questo, mi appello PUBBLICAMENTE al Sindaco Beppe Sala e ai miei colleghi dei comuni limitrofi, a MM, alla Regione Lombardia e a Città Metropolitana perché si riprenda il percorso e non si deludano, ancora una volta, le legittime e sacrosante istanze dei nostri territori… la storia poi non ci perdonerebbe.

Buccinasco vuole la M4 ed è disposta a sacrifici importanti per averla, da soli non possiamo fare nulla !

répondez s’il vous plaît !

Rino Pruiti
Sindaco Buccinasco Italia

ALLEGATI

PFTE prima fase Allegato formato zip Scarica 
Presentazione PFTE Assemblea pubblica 26 giugno 2019 Allegato formato pdf Scarica 

 

17 commenti

  • Sandro

    Bene Rino, hai fatto un quadro ineccepibile della situazione.
    Questo è il momento migliore per far ripartire l’operazione.
    Se neanche il giovane Ventura di Corsico se la sente valutiamo di accantonare o di farci finanziare le poche decine di milioni che servono per la nostra fermata.
    Andiamo avanti!

  • Antonino

    Bisogna insistere ed incalzare le istituzioni preposte anche in vista delle risorse europee in arrivo

  • Analogico

    Egregi; prendetene atto! I miracoli avvengono raramente …

    … e, per quanto se ne sa, quelli autentici e rilevanti vengono compiuti per intervento di…vino …

    … quelli di più modesta e umana dimensione vengono compiuti da taumaturghi, ma anche essi sono infrequenti, e alquanto rari …

    … imbrogli e pasticci vengono invece compiuti quotidianamente, da secoli e nei secoli … Amen.

    … e talora ciò che pareva un miracolo fino a ieri, oggi si può anche rivelare… un INCUBO!

    P.s

    Les malheureux n’ont pas répondu.

  • BUCCINASCO ha assolutamente bisogno della linea 4 della metropolitana non avendo mezzi veloci di collegamento con Milano. Per ridurre ulteriormente il traffico in entrata a Milano sono necessari questi prolungamenti esterni. Confido nell’impegno di tutti. GRAZIE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • Comitato Civico M4

    Buongiorno Rino,

    grazie per l’iniziativa intrapresa e per il tentativo di coinvolgere tutte le istituzioni.
    Per fare il punto della situazione aggiungiamo che ad oggi è già stato approvato, lato Regione, il finanziamento del PTFE ma che tale finanziamento è stato inserito solo all’interno dell’annualità 2022.
    L’ obiettivo nel breve periodo sarà pertanto quello di riuscire ad ottenere un’anticipazione dello stesso all’annualità 2021 in modo da “guadagnare” un anno nella fase di progettazione.
    I comuni coinvolti dovranno a nostro avviso realizzare un maggiore “gioco di squadra” ed in questo scenario sarà indispensabile individuare e comunicare ufficialmente l’ ipotesi progettuale prescelta tra i 6 percorsi alternativi.

  • Tamerlano

    Qui si parla di un emendamento in consiglio regionale per sbloccare la seconda parte dello studio di fattibilità:

    https://www.milanotoday.it/green/mobilita/metro-m4-corsico-buccinasco-trezzano.html

    Qui l’ipotesi che sta prendendo piede e che mette d’accordo tutti:
    https://giornaledeinavigli.it/attualita/m4-lipotesi-del-tracciato-individuata-dal-comitato-civico/

  • Guido Labici

    La sedentarietà, è il male maggiore per i cittadini di Bccinasco. Lo dicono i dati allarmanti snocciolati dal Sindaco nel suo ultimo post:
    Una popolazione di cardiopatici!
    Tutti qui vorrebbero la fermata MM sotto casa! 3/4/5/ fermate “Abundantis abundandum;” poi con una sterzata tutta a mancina una fermata di contentino ai limitrofi.
    Poveri Illusi, e fallaci.

    Pure di mettere la mordacchia, ne faccio STRAME delle vostre Fermate!
    Ma alzate le chiappe! e poggiatele sul sellino d’ una bici, e pedalate perdio! Ne guadagnerete in salute e in portafogli.

    Siamo governati da clown (al governo) e amministrati da scimmie (in Regione), non ricordo chi lo disse, ma il paragone è calzante; e mi domando a che punto di ipocrisia insopportabile e insensata siamo arrivati.
    Promettono fermate metropolitane ad ogni dove! Ma poi con quali soldi?
    Invece di spingere ed investire su un alternativo mezzo ecologico; la bici appunto; adattando la viabilità, nelle città, con sempre più piste ciclabili, e con incentivi economici per chi la usa per recarsi al lavoro, e non solo, (e non certo con gli sgravi istituiuti per i monopattini) vivremmo tutti meglio.

    Non dimenticate che: “La Vita è un ciclo.”

  • Marco

    Buongiorno Tamerlano,
    l’ emendamento da te citato è stato presentato lo scorso dicembre 2020 durante il bilancio previsionale 2021 ed è stato per la SECONDA volta bocciato in sede di Consiglio Regionale.
    Ritengo personalmente che la bocciatura sia determinata dal fatto che l’emendamento è stato proposto, per la seconda volta, da forze politiche di “opposizione”.
    A questo punto se si vuole accellerare l’iter progettuale è necessario, a mio avviso, che si coinvolgano anche le forze politiche regionali di “maggioranza” e pertanto sarebbe necessario che i relativi esponenti politici locali si attivino velocemente e seriamente.

  • Robe

    Egregi Signori, il Nostro Sindaco non è Gesù Cristo, ne Padre Pio; anche se (a detta di molti) ha le stimmate nel costato e nei piedi.
    Considerato una specie di Don Chisciotte, per il suo combattere contro “i mulini a vento” nella realtà della vita quotidiana.
    “Il Quijote,” l’Uomo che ha fede in se stesso, nella propria missione, che persegue il volere come essenza della vita, uomo buono e disponibile, perché nella bontà dell’uomo si trova la radice dell’eroismo. Non è affatto pazzo,( come alcuni commentatori vogliono farci credere), è solo nemico del semplice e volgare senso comune, dell’incoerenza, e insensatezza …
    E di fronte alla marmaglia che sta in Regione, a Milano, di nani e ballerini; di MENTECATTI; d’una classe dirigente così cafonal, senza cultura ne preparazione scolastica, —- (che scambia il Parmigianino con il pecorino, che è convinta che Tintoretto sia il gestore di una tintoria, e rifiutano sdegnati l’Ultima cena di Leonardo perché hanno già “Mangiato”…e parecchio!) che non riescono ad aprire un cantiere,… ne una raccomandata.. (tanta è bassa la loro attaccatura di capelli) a rimettere in moto l’economia, a dare un futuro ai noi giovani e non solo.
    Tanto meno in grado di prolungare dal deposito in costruzione, una fermata MMa Buccinasco; portata su un “piatto d’argento” (con progetti, e finanziamenti) da parte del Nostro Primo Cittadino.

    Di fronte ai sopracitati “ominidi”, e non solo; a degli oppositori che si ritrova in Comune, (la Famiglia Addams), resta al confronto,una Grande Personalità di spessore, un Iperbole in Autorità e Capacità, con i miseri, e grami strumenti che gli consentono doperare, rende comunque lustro alla Nostra Amata/odiata Cittadina.

    “AveRino, morituri te salutant”».

  • RobeDel Nord

    Non voglio certo attirarmi urla e strepitii anatemi, con questo mio commento;
    ma ecco un altro “Cheerleader!” (ragazzo pon pon) che cola lodi sperticate al nostro Sindaco, senza la pur oggettiva minima critica, solo schierata partigianeria; tendenziosità, ne remore.
    Tutto ciò è Imbarazzante non vi pare?.
    Io loderò il Sindaco solo quando porterà a casa questa illusoria ipotetica fermata mm. Solo allora…

    “Le brutte intenzioni la maleducazione… ma questo sono Io.”

  • Analogico

    Peggio del virus! la variante italiana…. del politicoI
    Tipico!
    Accorrere sul carro del vincitore.. “Veni, vidi, vici”….. e mettersi a 90 Draghi!!

  • Tamerlano

    Qui occorre muoversi con strategia e puntare sulla soluzione che dipende meno dai comuni limitrofi e che ha le maggiori chance di successo.

    I residenti di Corsico hanno già oggi a disposizione una navetta ad alta frequenza (bus 325) che li collega in max 10 minuti a Piazza Tirana (M4) e in 20 minuti a Romolo (M2), l’unico vantaggio che avrebbero con la M4 a Corsico sarebbe quello di poter accedere velocemente ai centri commerciali del quartiere Tessera.

    Lo stesso vale per i residenti di Buccinasco della frazione Romano Banco a poche centinaia di metri dal tragitto del bus 325.

    Allora tanto vale puntare sulla soluzione meno costosa e con maggior probabilità di successo dovendo attraversare solo il comune di Buccinasco: puntare sulla soluzione ad unica fermata in Via degli Alpini con annesso parcheggio di interscambio.

    Certo verrebbe a mancare la fermata di Via Lario, ma bastano pochi minuti di bus 351 per raggiungere la M4 in Via degli Alpini.

    Quindi puntiamo alla soluzione più semplice, fermata unica in Via degli Alpini, il costo e il disagio per i residenti sarebbero minimi.
    Tamerlano

  • Marco

    Salve Tamerlano,

    concordo in linea generale che la soluzione con percorso più breve (ipotesi progettuale n°1) è quella che ha un minore impatto in termini di costi (circa 140 milioni di €) e anche con il migliore rapporto in termine di benefici/costi pari a 1,99. Per darti un’idea il prolungamento della M5 verso Monza è stato finanziato dal Governo (oltre 1 miliardo di €) con un rapporto benefici/costi di poco superiore ad 1 che è considerato il valore minimo per valutare vantaggioso l’investimento.

    Ciò detto il problema allo stato attuale è che Milano “non ci sente” in relazione alle diverse possibilità di estensione della linea M4 verso il Sud Ovest e pertanto a mio giudizio l’obiettivo nel breve sarà quello di sensibilizzare il capoluogo verso questo obiettivo.

    Poi se a livello locale gli unici appelli pubblici continueranno ad essere solo ed esclusivamente quelli del Sindaco di Buccinasco, concordo con te che ci si potrebbe orientare solo sull’ipotesi progettuale n° 1.

  • L'umarel 87enne

    Tranquilli gente; state sereni! Per la vostra fermata mm4, intercederà il neo Sindaco di Corsico, Stefano Ventura che ha due/tre PALLE così! (visto con le vaccinazioni?)
    Ne parlerà con chi di dovere! “Cioccherà” se sarà necessario; ma la/le fermate le porterà a casa.

  • Marco

    L’ augurio è che anche il Sindaco di Corsico si unisca a quello di Buccinasco in quanto questi due comuni , che complessivamente rappresentano 60.000 cittadini della Città Metropolitana, sono oggettivamente i maggiori interessati al progetto del prolungamento.

    Purtroppo però le chiacchere “stanno a zero” e ad oggi non abbiamo riscontrato NESSUNA iniziativa proattiva in tale direzione da parte della nuova Amministrazione corsichese che ormai è in carica da diversi mesi.

    La mia personale sensazione è che l’attuale interesse di Corsico sull’argomento è piuttosto basso, ma spero nel breve di sbagliarmi e di essere smentito.

  • Marco

    Buongiorno a tutti,

    vi allego di seguito il link video (posizionarsi dal minuto 51 al minuto 53) nel quale l’Assessore Granelli aggiorna, in data 24 febbraio 2021, circa lo stato di avanzamento del progetto di prolungamento della M4 al Sud Ovest Milano:

    https://www.facebook.com/pallacordapd/videos/254591839569706

    Seguendo le dichiarazioni ufficiali il Comune di Milano conferma la volontà di perseguire il progetto di prolungamento, anche se l’impegno politico risulterebbe essere nel programma della prossima Giunta milanese.
    Come comuni della Città Metropolitana penso sia indispensabile vigiliare su questa promessa elettorale.

  • Ubaldo

    Ma il Sindaco di Corsico, che dice che dice!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.