Buccinasco: Adottato il Piano di Governo del Territorio (ex piano regolatore generale) Rigenerazione urbana per il futuro di Buccinasco

Ieri sera il Consiglio comunale ha adottato il nuovo Piano di governo del territorio. Cinque temi importanti: il recupero di immobili dismessi, mobilità e accessibilità territoriale, Piano Quartieri, sostenibilità ambientale e politiche abitative (housing sociale)

Buccinasco (20 luglio 2021) – I mesi difficili dell’emergenza sanitaria e il lavoro a distanza non hanno fermato l’impegno per il disegno del futuro della città. Ieri sera il Consiglio comunale ha adottato il nuovo Piano di governo del territorio (PGT), lo strumento di programmazione urbanistica più importante dell’Ente. 

Prima dell’approvazione definitiva, cittadini ed enti interessati potranno presentare le proprie osservazioni. 

“Questo nuovo disegno della città – spiega l’assessore all’Urbanistica Emilio Guastamacchia – è frutto della nostra idea di pianificazione per uno sviluppo eco-sostenibile di Buccinasco, in continuità con il precedente PGT approvato nel 2013 e uno sguardo anche sovracomunale. Abbiamo lavorato su cinque temi principali: rigenerazione urbana; mobilità e accessibilità territoriale; sostenibilità ambientale, rete verde e ciclabilità; housing sociale e politiche abitative; #PianoQuartieri”. 

“Ringrazio l’assessore Guastamacchia e il Settore Urbanistica del Comune – aggiunge il sindaco Rino Pruiti – che hanno lavorato a lungo in un periodo in cui il mondo era paralizzato di fronte alla pandemia. Buccinasco ha pensato al suo futuro, adottando uno strumento urbanistico innovativo che ci libererà dal cemento e da immobili da troppo tempo in disuso, con nuove costruzioni ad energia zero che non occuperanno nuovo suolo, la creazione di nuove aree verdimigliaia di alberi, percorsi ciclabili e una mobilità più fluida. La città che vogliamo”. 


1. RIGENERAZIONE URBANA
La dismissione industriale e più in generale la rigenerazione di porzioni significative della città consentirà di ridisegnare alcune zone importanti: 
    • punti notevoli e cruciali della città: nel centro di via Emilia (immobili produttivi dismessi e incompatibili in via Grandi, Rosselli e Gobetti) o a Romano Banco (area dismessa Cabel/Ltc cavi)
    • episodi puntuali di edifici dismessi in tessuti residenziali: ex Feltrinelli, ex Getronics, via Cervi e via Marsala
    • spazi pubblici periferici, con progetti di nuove opere pubbliche: Giardino dei Giusti, piazza Mar Nero, piazza di via Guido Rossa e le aree di via 1° Maggio. 


2. MOBILITÀ E ACCESSIBILITÀ TERRITORIALE
In correlazione con il PGTU (Piano generale del traffico urbano) approvato il 25 maggio 2020 dal Consiglio comunale, il PGT intende promuovere azioni che possano limitare le criticità del sistema viabilistico: 
    • installazione di semafori filtro lungo i rami di accesso alla città
    • riduzione generalizzata della velocità da 50 km/h a 30 km/h per l’intero ambito urbano (ad eccezione dell’itinerario Greppi/Costituzione e Azalee/dell’Industria/per Rovido)
    • creazione di isole ambientali ossia zone residenziali a traffico moderato nelle vie coinvolte dal Piano Quartieri
    • definizione della Zona di Particolare Rilevanza Urbanistica, necessaria per poter adottare schemi di regolazione della sosta estensivi (utile in vista dell’apertura della fermata M4)
    • rafforzamento e promozione della mobilità sostenibile creando 4 ciclovie, oltre al tracciato realizzato con il progetto “Più Bici”
Altre analisi e ipotesi riguardano possibili soluzioni viabilistiche per gli assi commerciali di via Lomellina, via Lombardia e via della Resistenza e l’ipotesi di pedonalizzazione e ridisegno degli spazi pubblici della tratta di via Emilia.

3. SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE, RETE VERDE E CICLABILITÀ
Il disegno del sistema verde del territorio comunale è ben chiaro: due dorsali verdi in direzione nord/sud delimitano il sistema verde verso Milano e verso Trezzano e trasversali est/ovest si possono riconoscere all’interno del tessuto urbano. Queste ultime vanno valorizzate ed eventualmente “ricucite” dove interrotte. 

    • Il Piano prevede l’acquisizione di alcune aree verdi, localizzate in alcuni punti strategici che consentiranno alla cittadinanza di fruire di zone naturalistiche di grande pregio, tra cui via della Musica (con l’attivazione di un percorso running) e il laghetto Rainolda di via Lario con l’obiettivo di collegare l’abitato di Romano Banco con il Parco Resistenza di Corsico
    • Progetto di Forestazione urbana con la piantumazione di essenze arboree e arbustive per aumentare ulteriormente il già ricco patrimonio verde di Buccinasco del 30%, mettendo a dimora migliaia nuovi alberi e arbusti di grandi dimensioni.

4. POLITICHE ABITATIVE E HOUSING SOCIALE
Per rispondere ai bisogni abitativi nel PGT si prevede 
    • la vendita di quota alloggi a edilizia convenzionata (prezzo calmierato) oggi pari al 40%
    • di riservare quote alloggi per l’affitto a prezzo calmierato; già a fine 2019 il Comune ha sottoscritto l’Accordo Locale per il canone moderato
    • le tra sindacati inquilini e sindacati proprietari
    • di valutare il ricorso all’affitto con patto di futura vendita

5. #PIANOQUARTIERI
Il Piano Quartieri è uno dei progetti operativi qualificanti per il nuovo PGT e affronta in modo strutturale e sistematico il tema della rigenerazione degli spazi pubblici (spesso aree verdi) che nel tempo hanno modificato la loro funzione. 
La ri-tematizzazione e la riattivazione fruitiva è iniziata coinvolgendo in primis i quartieri di via Manzoni, via Marsala e via Privata mulino (Robarello) dove sono state inserite aree giochi e/o attrezzature sportive idonee all’uso urbano di un parco pubblico. 
Per l’anno 2021 sono in previsione interventi del progetto #PianoQuartieri che coinvolgeranno la piazza di via Guido Rossa, piazza dei Giusti, piazza Mar Nero, via 1° Maggio. 


Ufficio stampa Comune di Buccinasco

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.