Buccinasco aderisce all’Associazione dei Comuni Virtuosi

Il Comune entra nella rete formata da 130 comuni italiani impegnati con azioni concrete per la difesa dell’ambiente, la salvaguardia del territorio e il miglioramento della qualità della vita. L’Associazione ha valutato positivamente le buone pratiche di Buccinasco e ha accolto la richiesta di adesione, ratificata ieri sera anche dal Consiglio comunale


Buccinasco (30 settembre 2021) – Convertire in progetti concreti i sogni e le utopie realizzabili, con la consapevolezza delle crisi ambientali, sociali ed economiche che stanno minacciando il futuro del pianeta. Impegnarsi per costruire comunità attive e agire quotidianamente nella lotta allo spreco di risorse a tutti i livelli: energetico, alimentare, di acqua, di materiali e beni. 

È il Manifesto dell’Associazione dei Comuni dei Comuni Virtuosi a cui da oggi aderisce anche Buccinasco, entrando nella rete formata da 130 comuni italiani impegnati per la difesa dell’ambientela salvaguardia del territorio e il miglioramento della qualità della vita. L’Associazione ha valutato positivamente le buone pratiche del Comune di Buccinasco, accogliendone la richiesta di adesione, ratificata ieri sera anche dal Consiglio comunale. 

“Entrare nella rete dei Comuni Virtuosi – dichiara il sindaco Rino Pruiti – da una parte premia il nostro impegno quotidiano, dall’altro ci stimola e ci impegna a fare di più e meglio, lavorando in sinergia con altre Amministrazioni. Gli investimenti per sostituire l’illuminazione in parchi, scuole e lungo le strade (1 milione di euro solo quest’anno), i percorsi ciclabili, un nuovo PGT all’insegna del consumo di suolo zero e il recupero delle aree dismesse, il patrimonio verde con migliaia di piantumazioni negli ultimi anni e gli interventi di rigenerazione urbana”. 

“E, ancora – continua il sindaco – il mercato dei piccoli produttori due volte al mese, la diffusione delle iniziative per il riuso (dai cassonetti per la raccolta degli indumenti alla distribuzione gratuita di libri fino ai pacchi natalizi), ma anche la diminuzione degli sprechi in Comune e nelle scuole con le borracce per i dipendenti e gli alunni e i distributori dell’acqua, la pec gratuita per i cittadini e la smaterializzazione. Ci attendono nuove sfide e siamo pronti”. 

L’Associazione Nazionale dei Comuni Virtuosi è nata nel 2005 per mettere in rete esperienze concrete e buone prassi in campo ambientale, sperimentate in giro per l’Italia da decine di enti locali di varia grandezza e natura. I Comuni fondatori sono: Colorno (PR), Melpignano (LE), Vezzano Ligure (SP) e Monsano (AN) che coincide con la sede istituzionale della rete. 

Oggi i comuni iscritti sono 130, distribuiti capillarmente in quasi tutte le regioni italiane: il più piccolo conta 95 abitanti (Baradili, OR), il più grande 180 mila (Parma). Sono comuni governati da giunte di tutte le colorazioni politiche, a volte frutto di esperienze civiche locali. 

Ufficio stampa Comune di Buccinasco

Un commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.