#Buccinasco – Fornitura dell’Enel al quartiere Terradeo: ‘precisazioni’

La  Bufala doc

La Bufala doc

Il sindaco Giambattista Maiorano interviene sulle polemiche dei giorni scorsi respingendo le accuse diffamatorie di chi gli ha attribuito dichiarazioni e volontà mai espresse. Intanto la fornitura dell’energia è stata riattivata con regolare contratto a forfait

Buccinasco (10 dicembre 2013) – La vicenda è ormai nota, dopo la pubblicazione sulla stampa e su un blog locale: la scorsa settimana è stata sospesa l’erogazione di energia elettrica al blocco servizi (bagni e docce comuni) del quartiere Terradeo in via dei Lavoratori, lasciando gli utenti privi dell’acqua calda. Meno noto, e anzi raccontato sul web in modo non corrispondente al vero, è quanto accaduto nei giorni scorsi. Tanto da spingere il sindaco Giambattista Maiorano a presentare una formale denuncia di diffamazione.

La sospensione del servizio fornito da Enel risale allo scorso 2 dicembre: in quella data ne viene informato il primo cittadino che il giorno successivo aveva già in programma un incontro con i rappresentanti dell’associazione Apertamente (di cui fanno parte alcuni abitanti del quartiere), il maresciallo della locale Stazione dei Carabinieri e il comandante della Polizia locale: i sinti non sono stati convocati dunque per offrire loro una via d’uscita né tanto meno l’offerta di un obolo pagato di tasca propria dal sindaco o addirittura dai cittadini di Buccinasco. In qualità di primo cittadino, in quella circostanza e con una nota scritta, Maiorano ha chiesto però ad Enel di riattivare il servizio considerata la presenza di numerosi minori nel quartiere e garantendo l’immediata firma di un contratto (non da parte del Comune ma a nome degli abitanti del campo).

È vero che Enel ha rilevato una serie di anomalie e per questo è stato sospeso il servizio: solitamente il blocco servizi è alimentato dai pannelli solari del quartiere e solo nei periodi di cattivo tempo negli anni è sempre stato sottoscritto dalle famiglie del Terradeo una forma contrattuale forfettaria (con pagamento in anticipo). Quest’anno evidentemente non è stato fatto ma il problema è già stato risolto: in seguito ad un nuovo incontro con i rappresentanti dell’associazione, il giorno 6 dicembre è stato formalizzato un regolare contratto presso gli uffici Enel di Corsico. Per quanto concerne le utenze private abbinate ai singoli nuclei familiari, lo stesso sindaco ha comunicato ai rappresentanti del quartiere che qualora ci fossero degli insoluti, la società adotterbbe quanto previsto per tutti i cittadini.

“Ritengo pertanto assolutamente diffamatoria e calunniosa – dichiara il sindaco Maiorano – ogni altra versione dei fatti, come quella fornita dal sito internet ‘La Città Ideale’, proprio per questo ho presentato una denuncia per diffamazione ai carabinieri. Il rischio di tutte queste notizie infondate è la creazione di un clima che potrebbe sfociare in atti di intolleranza verso una comunità che faticosamente tenta di integrarsi a Buccinasco”.

Ufficio stampa Comune di Buccinasco

6 commenti

  • Anonimo

    E la “comunita’ ” di buccinasco+ attende ancora i risultati dell’arpa…

  • Si Desa. Triste ma vero.

  • G.R.

    La “Città ideale” è quella città dove ci si può esercitare per attuare un colpo di stato come sta avvenendo a Torino, a Genova e in altre città. L’esasperazione degli animi di chi è seriamente toccato dalla crisi alimentata ad arte da false notizie, affiancata da gruppi di individui pagati per alimentare disordini ( così come sono pagati per manifestare entusiasmo all’arrivo di un noto sobillatore e alimentatore dell’illegalità ) sono una miscela esplosiva soprattutto se chi deve garantire sicurezza è un ministro degli interni connivente.

  • Purtroppo speculare e diffondere odio e sospetti è una pratica antica di questa povera Nazione, oggi però i rischi sono maggiori perchè non c’è solo in ballo l’onorabilità e la vita delle singole persone (che già sarebbe tanto) ma anche l’incolumità FISICA stessa degli abitanti del Terradeo. E’ di ieri un post su Facebook di un ragazzo di Buccinasco a cui hanno svaligiato la casa, che affermava (afferma perchè non ha cancellato nulla) cose terribili trovando decine se non centinaia di consensi. Addirittura era (è) certo che a Buccinasco ci sia un campo Rom con gli zingari e che macchine rubate vengano quotidianamente portate nel campo per essere smontate, sostiene che i Carabinieri di Corsico gli abbiano detto che non possono fare nulla e quindi, logica conseguenza, bisogna farsi giustizia da soli. Io dico : FERMATEVI ! FINITELA ! Che Dio non voglia che qualche pazzo faccia qualche sciocchezza.

  • Pingback: #Buccinasco: LA LEGALITA’ AL Q.RE TERRADEO ?! | Per Buccinasco

  • Pingback: #Buccinasco: LA LEGALITA’ AL Q.RE TERRADEO ?!:: Rino Pruiti | :: Rino Pruiti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.