Buccinasco, asta pubblica per l’area di via della Resistenza

In vendita il terreno di proprietà comunale della superficie di circa 4500 metri quadrati con possibilità di trasformazione a residenziale, commerciale o attività compatibili. Base d’asta di 919 mila euro. Domanda di partecipazione fino al 31 luglio 2020 alle ore 12 

Buccinasco (1 luglio 2020) – È stata bandita oggi l’asta pubblica per la vendita dell’area comunale di via della Resistenza della superficie territoriale di circa 4.500 metri quadrati. L’area, attualmente libera da costruzioni, è inserita in un consolidato contesto residenziale ed è posta lungo un’importante direttrice viaria servita dai mezzi pubblici, che collega Corsico con Assago. 

Il Piano di Governo del Territorio vigente individua quest’area come “Ambito di trasformazione” prevedendone uno sviluppo edilizio compatibile alla vocazione residenziale della zona, attuabile attraverso molteplici soluzioni: sull’area si potranno edificare almeno 6.780 metri cubi di edifici ad uso prevalentemente residenziale, mentre non sono ammesse destinazioni produttive o commerciali di grandi dimensioni. Sui terreni interessati sono state svolte indagini ambientali e non sono state riscontrate anomalie

La base d’asta è fissata a 919 mila euro

Il bando, con relativa documentazione, è pubblicato sul sito istituzionale del Comune di Buccinasco nella sezione Concorsi e Gare. L’istanza di partecipazione dovrà essere indirizzata al Settore Urbanistica e consegnata all’Ufficio Protocollo del Comune (in un unico plico chiuso, sigillato e controfirmato sui lembi di chiusura) da oggi 1° luglio al 31 luglio entro e non oltre le ore 12. Si potrà presentare a mano previo appuntamento o a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, mediante il servizio postale pubblico o privato.

L’asta pubblica avrà luogo il giorno 3 agosto alle ore 10 presso la Sala consiliare (via Vittorio Emanuele 7). 


Ufficio stampa Comune di Buccinasco 

6 commenti

  • Anonimo

    Bene, sono tanti anni che quell’area è abbandonata, un vero peccato che non ci sia più il vivaio di piante.
    Il terreno alla destra della ex Lidl è anch’esso di proprietà del comune ? Se si, come verrà sfruttato ?
    E l’area che era Lidl ? Da quello che so il parcheggio è comunale, ma cosa verrà fatto dell’edificio della ex Lidl ?
    Si sa nulla dell’area del laghetto (via Lario) ?
    Grazie

  • Lidl tutto privato.
    vivaio era fallito.
    laghetto lario esproprieremo nel 2021

  • Anonimo

    Ma l’esproprio del laghetto è un’operazione immediata, o come al solito, ci vorranno anni di cause nei tribunali ?
    E Il terreno alla destra della ex Lidl ?

  • esproprio è immediato, il proprietario può fare ricorso al TAR, se gli da ragione si stoppa, viceversa è finita, il tar di solito si esprime in due mesi

  • Anonimo

    E Il terreno alla destra della ex Lidl ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.