Buccinasco : Per un 2020 dedicato al nostro pianeta affaticato

Il 2019 verrà ricordato come l’anno di “Greta”, delle sue manifestazioni e delle sue lacrime, della rabbia di una ragazza che vuole comunicare la frustrazione sua e di una generazione per l’emergenza climatica e ambientale. Ma è un anno qualunque per tanti scienziati che studiano da anni la condizione ambientale del pianeta Terra, le dinamiche del clima, l’inquinamento e la limitazione delle risorse.

Ho cominciato la mia “carriera politica locale” come ecologista nel lontano 1986, ci credo sempre e agisco con coerenza, le cose che dicevamo allora le diciamo anche adesso che sono diventate la “moda”, ed oggi come allora quello che conta sono le azioni concrete, “agire localmente pensare globalmente” è ancora maledettamente attuale, il resto sono chiacchiere.

Ritengo che i comportamenti individuali siano fondamentali per salvare il nostro pianeta, ma da sindaco devo pensare anche a cosa farà concretamente il comune.

COSA FARA’ IL VOSTRO COMUNE  nel 2020 ?
Questo per Buccinasco sarà l’anno del cambiamento radicale delle procedure e dei sistemi per la raccolta rifiuti, in autunno arriverà il sacco personalizzato per ogni famiglia relativo alla racconta della frazione “indifferenziata/secco”, i passaggi di raccolta per questo materiale saranno UNO ALLA SETTIMANA, ma ci sarà tempo e modo di spiegare… 

Sparirà il divieto di sosta per il lavaggio strade, questo perchè si utilizzerà una speciale lancia chiamata “agevolatore“. Questo tipo di pulizia “lava” letteralmente le strade e i marciapiedi e contribuisce all’eliminazione delle polveri sottili e di altri inquinanti che si depositano al suolo.

Si pianteranno centinaia di nuovi alberi, cominciando da subito in via costituzione e nella vicinanza della casa dell’acqua (non si pianteranno più alberi senza un sistema automatico di irrigazione, le temperature sono diventate troppo alte per un periodo troppo lungo dell’anno). 

Verranno istallati erogatori di acqua GRATUITI in tutti gli immobili pubblici, tutte le scuole comprese, in modo da ridurre drasticamente l’utilizzo di bottigliette di plastica, la nostra acqua del rubinetto è migliore di quella minerale che si compra.

La realizzazione di nuove piste ciclabili e l’attuazione del piano urbano del traffico, recentemente approvato, permetterà una mobilità locale più ecologica e sostenibile, scoraggeremo l’utilizzo di mezzi di trasporto alimentati con combustibili fossili a favore di quelli elettrici.

Ad oggi esistono almeno 5 colonnine gratuite di ricarica per veicoli elettrici presso i nuoci piccoli centri commerciali, è nostra intenzione attivarne altre 3 in altre zone.

Questo e altro ancora… 

Il cambiamento si costruisce insieme, vi chiedo di sostenere l’amministrazione in queste scelte sicuramente non facili, ma necessarie per garantirci un futuro possibile.

Rino Pruiti
Sindaco Assessore Politiche Ambientali
Buccinasco MI Italia  

 

10 commenti

  • Marco

    Buongiorno Rino,

    trovo ottimi tutti i propositi e le “challenge” lanciate per il 2020. In particolare trovo molto interessante l’obiettivo di installare di nuovi erogatori di acqua GRATUITI: personalmente utilizzo da diversi anni l’unica “Casa dell’Acqua” attualmente in funzione (in zona Musicisti) e così, nel mio piccolo, sto sostituendo l’utilizzo delle bottiglie in plastica con l’utilizzo delle bottiglie in vetro.

    Mi volevo però soffermare su un altro aspetto che hai citato nelle “sfide” del 2020 che a mio giudizio merita un approfondimento ovvero quello legato all’obiettivo (di lungo periodo) di diminuire l’utilizzo delle automobili a favore di una mobilità più ecologica e sostenibile. Mi riferisco in particolare al progetto (di lungo periodo) che si prefigge l’arrivo della M4 nel nostro territorio.

    Come ben sai, lo scorso 17 dicembre è stato approvato in Regione Lombardia l’ ODG n° 947 che impegna la Regione a cofinanzaire (nel 2022) la seconda fase del PTFE. Nello stesso ODG viene dichiarato che tale finanziamento potrebbe essere anticipato al 2020 nel caso in cui “gli Enti Locali coinvolti esprimano entro la sessione di assestamento di bilancio regionale 2020 il necessario e proporzionale impegno”.

    Premesso che trovo di assoluto buon senso la richiesta della Regione Lombardia perchè va nel senso di “premiare” le Amministrazioni che intendono perseguire CONCRETAMENTE il progetto (di lungo periodo) di prolungamento della M4, ti vorrei chiedere se l’Amministrazione di Buccinasco è oggi in grado di impegnarsi nello stanziare a bilancio nei prossimi mesi (entro giugno-luglio 2020) una quota proporzionale
    (si parla di circa 200.000 euro) volta a confinanziare il sopracitato PTFE.

    Sarebbe anche questo un atto estremamente concreto in grado di dare un forte impulso al progetto e che potrebbe fungere anche da stimolo verso le altre Amministrazioni interessate.

    Grazie.

  • Marco, attendiamo la convocazione di Milano. Il nostro comune è sicuramente in grado di trovare immediatamente i soldi necessari, non so gli altri comuni e in particolare Corsico che è commissariato

  • claudio

    sindaco buona sera, solo complimenti per un Sindaco che di sabato risponde alle osservazioni fatte due ore prima.
    ce ne fossero.
    saluti

  • Marco

    Ringrazio anche io Rino, come fatto da Claudio, per la celerità della sua risposta.

    Relativamente al contenuto della stessa direi che mi sembra un’ ottima conferma relativa alla volontà di voler proseguire verso la realizzazione del “prolungamento M4” che da sempre rappresenta un “cavallo di battaglia” del nostro Sindaco.

    Con riferimento al Comune di Corsico è utile ricordare che nello stesso si andrà ad elezioni amministrative , nel periodo compreso tra il 15 aprile 2020 ed il 15 giugno 2020 e pertanto, qualora ci fosse la volontà politica del futuro governo corsichese, ci dovrebbero essere, a mio avviso, i tempi tecnici necessari per deliberare lo stanziamento “pro PTFE” rientrando nelle tempistiche imposte dall’assestamento di bilancio regionale (luglio 2020).

    Concordo infine sul fatto che saranno determinanti i risultati del “tavolo di lavoro” che dovrebbe essere attivato a breve dall’Assessore Granelli ed all’interno del quale dovrebbero essere rese note le concrete intenzioni di tutte le altre Amministrazioni coinvolte.

    Andiamo avanti così, grazie.

  • Silvana Alfieri

    Di solito si dice dopo il discorso di un politico ” Staremo a Vedere”
    Io non vorrei stare solo a vedere.
    Non l’ho mai fatto.
    Il mondo non si cambia da solo se non cominciamo noi a cambiare

  • Antonino riggio

    Rino complimenti sei un sindaco da riconfermare. Un piccolo neo la tua amministrazione c’è l’ha e lo deve eliminare perché è una vergogna oltre che sinonimo di inefficienza:mi riferisco alla bella, per merito tuo, via G. Di Vittorio ove non è stato previsto l’ingresso agli abitanti del civico nr 7 che per entrare devono calpestare l’aiuola. Se il progettista non l’ha previsto è bene che cambi mestiere.

  • Silvana, magari fossi un politico e potessi raccontare balle come fanno loro con voi che li votate, io sono un sindaco

  • Anonimo

    Non solo salamelecchi cerimoniosi, leziosi ed affettati per il Nostro Sindaco, ma qualche critica non guasterebbe la sua nomea di Lonfo

    Sebbene:

    Il Lonfo non vaterca né gluisce
 e molto raramente barigatta,

    ma quando soffia il bego a bixie e a bisce,
 sdilenca un poco, e gnagio s’archipatta.

    È frusco il lonfo! È pieno di lupigna
; arrafferìa malversa e sofolenta!

    Se cionfi ti sbiduglia e t’arrupigna
! Se lugri ti botalla e ti criventa.

    Eppure il vecchio lonfo ammargelluto, 
che bete e zugghia e fonca nei trombazzi
,
    da lègica busìa, fa da gisbuto;
 e quasi quasi, in segno di sberdazzi
 gli affarfaresti un gniffo… ma lui zuto
!
    T’alloppa, ti sbernecchia; e tu l’accazzi!

  • Anonimo

    Corbetta:

    “CAPO DEI VIGILI FERMATA CON LA COCA.”

    Per restar sempre “vigili?”
    Mah!

    Nessun dorma!

  • Matteo

    Confermo pure io da cittadino l’ottima e trasparente amministrazione del Sindaco Pruiti, ma più che piccolo neo, come dice Antonino qui sopra, la chiamerei voragine. A cosa mi riferisco? Al settore lavori pubblici, un disastro!

    Ciò di cui l’amministrazione Pruiti merita, ma non quello di cui ha bisogno adesso, perchè allora sarebbe davvero la miglior giunta nella storia del comune. Resto fiducioso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.