Buccinasco, Tutti gli eventi dal 6 al 19 gennaio 2020

Lunedì 6 gennaio
Centro Civico Anziani Buccinasco, via Marzabotto 3, ore 15
“Concerto dell’Epifania”, consueto evento con l’esibizione dell’associazione bandistica “Giuseppe Verdi” di Buccinasco diretta dal Maestro Massimo Maltese. Ingresso libero.


Martedì 7 gennaio
Centro culturale Robarello, via Mulino 10, ore 21
“Danze della tradizione ebraica, armena e rom”, corso condotto da Lucia Gambino e Franco Lotrecchiano, organizzato dall’associazione culturale Van-ghè Ambulatorio d’Arte e Selene Danza e Cultura Popolare. Il corso continua nelle serate del 14 e 21 gennaio 2020.
Per informazioni: Pia 366 6584359  Gabriella 338 4074720
Roberto 328 7317800  Lucia 340 7991475
danzepopolari.buccinasco@gmail.com
ass.selene@gmail.com


Venerdì 10 gennaio
Auditorium Fagnana, via Tiziano 7, ore 21
“Cafarnao”, proiezione del film di Nadine Labaki nell’ambito della rassegna “Cinema, mon amour”, cineforum gratuito condotto da Pino Nuccio, in collaborazione con l’associazione Gli Adulti.
Zain è un ragazzo dodicenne appartenente a una famiglia molto numerosa. Facciamo la sua conoscenza in un tribunale di Beirut dove viene condotto in stato di detenzione per un grave reato commesso. Ma ora è lui ad aver chiamato in giudizio i genitori. L’accusa? Averlo messo al mondo.


Sabato 11 gennaio
Auditorium Fagnana, via Tiziano 7, ore 21
“Il Paese dei Campanelli”, concerto a cura della Scuola NovaMusica Buccinasco, in collaborazione con l’associazione Gli Adulti, di Carlo Lombardo e Virgilio Ranzato.
Spettacolo che rappresenta interamente una delle più celebri operette del repertorio nazionale ricca di azione, gag e celebri melodie.
Ingresso 5 euro.
 

Domenica 12 gennaio
Auditorium Fagnana, via Tiziano 7, ore 16
“Il giardino del gigante”, spettacolo teatrale per bambini dai 3 anni in su a cura del Gruppo teatrale Panta Rei, testo di Enrico Saretta e regia di Paolo Bergamo.
Un vecchio gigante, scontroso e solitario, una bambina, allegra e misteriosa e la relazione tra le loro personalità, l’una protesa a difendere il proprio mondo, non più grande di un giardino, e l’altra invece propensa a socializzare, a scoprire nuovi mondi e a condividere nuove esperienze.
Ingresso gratuito per i bambini, 5 euro per gli accompagnatori.

 

Venerdì 17 gennaio
Centro culturale Bramante, via Bramante 14, dalle 19.30 alle 22.30
“Principi & Principesse”, apertura serale dello Spazio Gioco dedicata ai bambini da 1 a 5 anni.
Prenotazione obbligatoria (max 20 bambini).
Per info e prenotazioni:
cell. 345 4789233
e-mail: info.associazioneape@gmail.com
facebook: Accademia dei Poeti Erranti
 

Sabato 18 gennaio
Cascina Robbiolo, via Aldo Moro 7, ore 15.45
“Il trenino”, laboratorio di cucina per bambini dai 5 ai 10 anni organizzato dall’associazione Accademia dei Poeti Erranti.
Costo: 10 euro a bambino + 5 euro kit da cuoco (facoltativo)
1° turno alle ore 15:45
2° turno alle ore 17:00
Per info: tel. 345 4789233 – info.associazioneape@gmail.com 


Auditorium Fagnana, via Tiziano 7, ore 21
“Taxi a due piazze” di Ray Cooney, spettacolo teatrale a cura della Compagnia teatrale Gli Adulti, regia di Mario Pozzoli.
Gli orari disordinati di un tassista bigamo consentono al protagonista di portare avanti due ménage senza eccessiva difficoltà, finché un incidente improvviso non mette a nudo tutta la verità, creando una serie di situazioni comiche molto esilaranti.
Ingresso 5 euro.

 

Domenica 19 gennaio
Auditorium Fagnana, via Tiziano 7, ore 16
“Che gibilee per… quatter ghej”, spettacolo teatrale a cura della Compagnia teatrale I Catanaij di Senago. Commedia dialettale in tre atti di Alberto Colantuoni, traduzione e riadattamento di Roberto Marelli e Marzio Omati, regia di Giorgio Mazzoni.
Cartelle rigonfie di documenti, album di fotografie, libri, plichi e buste di ogni genere,cuscini, tappeti, bauli rovistati perché tutti cercano, frugano disperatamente per ritrovare quello che sembra si sia volatilizzato: un biglietto della lotteria!! Uno zio un po’ matto che dall’aldilà ha tanta voglia di scherzare e un biglietto della lotteria hanno messo in crescente agitazione nipoti, pronipoti, parentado e affini. Adess stemm a vedè se succed!!! …ma “Che gibilee per… quatter ghej!”
Ingresso 5 euro.


Per ulteriori informazioni fare riferimento alla sezione Eventi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.