Donne. Libere, scarmigliate e fiere a #Buccinasco

Buccinasco (31 ottobre 2019) – Cosa significa assistere alla violenza? Quali sono i segnali e gli effetti sullo sviluppo fisico, cognitivo e comportamentale dei bambini?


Con la tavola rotonda “Violenza di genere e violenza assistita, due facce nella stessa casa”, in programma sabato 9 novembre alla Cascina Robbiolo di Buccinasco (via Aldo Moro 7) si apre la rassegna organizzata dall’assessorato alle Pari opportunità in occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne dal titolo “Donne. Libere, scarmigliate e fiere”, da un verso dalla scrittrice inglese Virginia Woolf, maestra del flusso di coscienza e intellettuale femminista.

“Come ogni anno – dichiara l’assessora alle Pari opportunità Grazia Campese – il nostro Comune organizza una serie di eventi e iniziative che hanno lo scopo di farci riflettere sulla violenza contro le donne e sulle politiche e le azioni culturali che uomini e donne possono mettere in pratica nella vita quotidiana per contrastarla. Noi donne abbiamo il diritto di essere ‘libere, scarmigliate e fiere’, di non essere lasciate sole se viviamo condizioni di violenza e di poter trasmettere ai nostri figli e alle nostre figlie i valori della parità di genere nella differenza. È una sfida tutta aperta, ancora da vincere: non dimentichiamoci che l’uguaglianza di genere rende l’ambiente socio-economico migliore sia per gli uomini che per le donne”.

Sabato 9 novembre il primo appuntamento, promosso dalla consigliera comunale con delega alle Pari opportunità Valeria Bombino, propone una riflessione proprio sui figli che assistono alla violenza. Un fenomeno ancora sommerso, quasi “invisibile” ma con gravi effetti sullo sviluppo dei bambini. Alla tavola rotonda parteciperanno Cinzia MinervinoPatrizia QuainiPatrizia CorboLicia Castro e Valentina Bresciani. Letture a cura di Barbara Massa (Artènergia). Seguirà rinfresco.

“Una prima definizione del fenomeno della violenza assistita – spiega Valeria Bombino – in Italia è stata introdotta dal Cismai (Coordinamento italiano dei servizi contro il maltrattamento e l’abuso all’infanzia) che ha posto l’attenzione sui traumi che i bambini subiscono nell’assistere alla violenza sulle proprie madri e alle conseguenze sulla loro evoluzione psicologica, focalizzandosi sulla necessità di cura. Ne parleremo con alcune operatrici dei servizi che si occupano quotidianamente di questi temi, mettendo al centro i minori”. 

Sabato 16 novembre alle ore 21 all’Auditorium Fagnana è in programma lo spettacolo teatrale “Di sabbia e di vento. È accaduto anche a me!”, a cura di Teatro in Mostra, di Marco Filatori, regia di Luca Ligato con Alessandro Baito e Laura Negretti. Uno spettacolo teatrale per spingere le donne a desiderare in grande, a conquistare spazi professionali a cui finora sono state escluse, a ridisegnare gli equilibri in famiglia, a combattere contro gli abusi di potere. Ingresso libero.

Venerdì 22 novembre sarà la volta del cinema: alle 21 all’Auditorium Fagnana la proiezione del film “Roma” di Alfonso Cuaròn con Marina de Tavira e Yaliza Aparicio. Sullo sfondo di una Città del Messico scossa dai tumulti degli anni ’70, il regista racconta la sua infanzia e il rapporto con le donne di casa: Sofia, sua madre, e Cleo, la bambinaia indigena.
 

Ufficio stampa Comune di Buccinasco 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.