Q.re ‘Buccinasco più’ : chi vuole fare che cosa ?

Via Guido Rossa - Buccinasco MI

Via Guido Rossa – Buccinasco MI

Sicuramente molti cittadini, ed in particolare i 1500 residenti del q.re ‘Buccinasco+‘, sanno dei gravissimi problemi in corso. Circa 60.000 mq della zona sono stati interessati da una criminale azione di interramento di rifiuti, l’area oggi è confiscata a seguito di diverse sentenze penali che hanno individuato i colpevoli, in primis la ‘ndrangheta locale (nome della mafia calabrese) che ha eseguito il movimento terra, oltre che ex amministratori pubblici e imprenditori dell’edilizia.

Nel 2014 l’impresa costruttrice responsabile della contaminazione della zona è fallita e questo ha determinato il sequestro dei beni di FINMAN e il passaggio, per legge, in carico al Comune delle necessarie operazioni di rimozione dei rifiuti.

Il Comune di Buccinasco si è iscritto tra i creditori del fallimento e si è costituito parte civile nei processi penali contro TUTTI gli imputati, così come ha fatto l’associazione ambientalista nazionale LEGAMBIENTE.

Per cominciare a fare qualcosa di concreto, visti i tempi della giustizia e delle procedure fallimentari e per alleviare almeno in parte il disagio dei cittadini, già incolpevolmente danneggiati, il Comune, su proposta dei curatori fallimentari, ha esaminato la possibilità di acquisire gratuitamente l’area che comprende la piazza su cui affacciano numerosi condomini di via G. Rossa.

Per questo motivo, nell’ultimo Consiglio Comunale, la Giunta ha posto alla discussione e ai voti dei consiglieri l’avvio dell’iter per la definitiva acquisizione della piazza. Questo iter prevede alcuni passaggi che ne accertino la validità giuridica ed economica, per garantirne la fattibilità.

La proposta di indirizzo, inserita nella relazione del bilancio di previsione 2015, è stata votata dalla SOLA MAGGIORANZA, l’opposizione ha abbandonato l’aula dichiarandosi contraria e paventando irregolarità, addirittura possibili ‘conflitti di interesse‘ ! La loro teoria è che i residenti del quartiere debbano farsi carico di tutto, senza che il comune intervenga in alcun modo.

Noi vogliamo risolvere una parte dei problemi di quel quartiere, come è dovere di tutti gli amministratori pubblici, non vogliamo abbandonare i nostri cittadini mettendo la testa sotto la sabbia (come in Italia fanno purtroppo in molti da troppo tempo).

Il desiderio dell’Amministrazione di Buccinasco, una volta verificata la fattibilità tecnico legale dell’operazione di acquisizione, è quello di PROCEDERE senza indugi !

Chiudo con una citazione che mi piace molto e che sembra azzeccata:

“Noi vogliamo essere le radici, che in periodi di esondazioni e nubifragi aiutano la terra a tenere. Siamo radici di memoria, di valori, di forza e di progetto. Siamo radici perché stiamo dentro e non altrove. Siamo radici perché siamo comunità solidale”.

Rino Pruiti
Vice Sindaco
Buccinasco MI
Città Metropolitana

25 commenti

  • Ottavio

    Apprezzo quanto hai scritto in modo pacato e senza alcuna polemica. Abbiamo il dovere di far uscire questo comune da passata vicende. Esse sono state prese in carico da diversi organi dello Stato per verificare le eventuali responsabilità compiute in passato. Noi abbiamo il dovere di trovare soluzioni definitive per i cittadini di “Guido Rossa” e dimostrare che fatti di tale gravità non si dovranno più ripetere. Sono certo che in futuro non si verificheranno fatti di tale portata per le iniziative che questa amministrazione ha intraprese per migliorare le fasi di controllo interno amministrativo e la trasparenza negli atti di maggiore importanza e rilevanza oamministrativa.

  • Pingback: Q.re ‘Buccinasco più′ : chi vuole fare che cosa ? - Rino Pruiti [il blog] Buccinasco - Webpedia

  • E singolare che le nostre opposizioni non dicano mai , in nessun caso e in nessun modo, che il vero problema è stato generato dalle mafie che hanno fatto il movimento terra. E’ paura? O che altro?

  • Gaetano

    Ci sono aree di Buccinasco che hanno situazioni di inquinamento ben più gravi rispetto a quelli di Buccinasco+ con pozzi d’acqua chiusi, terreni con cromo esavalente, ecc.
    La differenza tra Buccinasco+, che presenta un inquinamento fisiologico comune a gran parte del territorio, è data dal fatto che c’è stata attenzione alle attività cantieristiche con tutto quello che ne è conseguito. Parlare di situazione GRAVISSIMA, comune a gran parte del territorio, significa fare dell’inutile allarmismo che si ritorce contro gli abitanti del quartiere. Non strumentalizziamo la situazione per fini personalistici.

  • Gaetano, bisogna sempre sapere di cosa si parla. Gravissimo è relativo alla condizione di incertezza e disagio di 500 famiglie. Ad esempio Via resistenza è relativamente inquinata ma non incide sulla vita di NESSUNO

  • Purtroppo gli unici che hanno denunciato gli abusi e li scarichi impropri nel quartiere siamo noi con la Giunta Carbonera, tutte le indagini sono partite da li nel 2005, come risulta da tutti gli atti processuali e dai verbali della Polizia Locale e Corpo Forestale. Adesso, chi prima stava zitto e guardava da un’altra parte vorrebbe insegnarci come si fa…

  • Evitate di postare commenti di insulti per l’opposizione. Non serve e non è utile, comunque non li pubblicherò mai, capisco la rabbia ma noi non insultiamo e non diffamiamo, fatevene una ragione.

  • Gae

    A proposito di chi guardava dall’altra parte…….

    Ti sei mai chiesto perchè una passata amministrazione comunale di centro destra ha proposto un referendum cittadino per decidere l’utilizzo dell’area, ora Parco Primo Maggio, rinunciando ad una superficie di estensione notevole che poteva essere destinata alla speculazione edilizia e introitare oneri di urbanizzazione notevoli tanto cari alle vecchie giunte?

    E’ evidente che era meglio non scavare per le fondamenta in quel terreno e allettare la cittadinanza con un bel parco, con qualche collinetta di troppo, consente di mettereci…..una pietra sopra.

    Nessuno guardava dall’altra parte, anzi in molti tenevano gli occhi ben aperti e decidevano di conseguenza.

  • Non so Gaetano, se hai elementi dovresti fare come faccio sempre io: denunciare. A quel tempo i miei occhi erano a Milano perchè li abitavo e facevo attività politica, tu?

  • Antonio

    Quindi se tutto va bene la piazza diventa comunale e invece l’area verde che circonda i palazzi deve attendere ancora molto tempo per essere definita parco…
    Avevo letto che dopo i carotaggi della scorsa estate si erano individuate le aree da bonificare e quindi pensavo in una risoluzione più breve.
    Comunque Rino aspettiamo fiduciosi.

    Una famiglia di buccinasco+

  • No Antonio. Dopo le necessarie autorizzazioni cominceremo ad intervenire su tutti i 60mila mq. Con un progetto di rimozione rifiuti x la creazione del parco. Viste le forze ostili a soluzioni positive, personalmente, preferisco che la questione sia spiegata ‘in piazza’ ovvero con una assemblea pubblica promossa dalle forze politiche. Sono stanco di subire insulti e diffamazioni senza poter replicare come si deve… ho chiesto alla mia lista civica e ai partiti di provvedere.

  • Bigbamboo

    Vocedelsindaco.!
    Come disse la Palone all’assemblea per Buccinasco +, a chi sposava la tesi dell’opposizione:

    “Per farla approvare, “Dovrete prima, Passare sul mio corpo”!!

    Si prevede un’assemblea gremita. Di uomini che hanno a” cuore”( e non solo) le sorti di Buccnasco e della “Pasionaria” Palone
    Taracchi! Noi ci saremo!
    Passera..mo e Ri passera..mo
    Of course !!

  • FB

    Da residente di Buccinasco+ ringrazio l’amministrazione attenta nella risoluzione del problema quartiere
    Non siamo cittadini di serie B , le tasse comunali le paghiamo anche noi senza alcun servizio pubblico a tutt’oggi, e forse nei prezzi di acquisto abbiamo versato anche le spese di urbanizzazione …..
    Visto che alcuni cittadini di Buccinasco come la opposizione politica sembrano contrari a questa giusta risoluzione…..
    Grazie e buon lavoro

  • Davide

    Tienici aggiornati su come procede e speriamo sia la volta buona.
    Grazie

    Davide

  • Bigbamboo

    LETTERA APERTA
    Preclaro,
    la invito sentitamente a dissociarsi dalla maggioranza PD, sul caso Buccinasco+ / Guido Rossa.
    Ne va del suo prestigio e della sua coerenza, agli occhi dei suoi elettori. Non s’accodi a questo partito partecipe e responsabile di questo “Misfatto” Lei non centra, e ne è finora pulito. Appoggiandoli, si sporcherà .
    Non solo. D’un’ingiustizia “contributiva,” nei confronti della maggioranza dei Cittadini, che non ha colpe, se non di aver dato fiducia ad una giunta di sinistra velleitaria e pasticciona, che tenta arrabattandosi, nell’”arrampicarsi sui vetri” di far pagare a Loro gli errori, le ignavie, e le loro responsabilità oggettive nel “Caso”.

    Paghino i responsabili e i proprietari, degli appartamenti. Se volete esser nel giusto.

    Non li supporti. Ha una Missione da compiere. O alle prossime elezioni il suo movimento diventerà un prefisso telefonico, nei numeri, e addio, ai “Sogni di Gloria”
    Lei fin’ora ha le mani pulite! Non se l’imbratti proprio adesso

    Non perda altra Stima

  • edmond_dantes

    Precisando che sono un residente e proprietario di appartamento di via G. Rossa e che se ho delle responsabilità sono pronto a pagarne il fio, butto li un paio di domande da “casalinga di Voghera”.
    Quali sarebbero le mie responsabilità a parte avere comprato un appartamento?
    Facendo un esempio più terra terra con un bene mobile anzichè immobile decido di comprare una macchina usata. Il precedente proprietario, prima di vendermi la macchina, prende una contravvenzione per essere passato con il rosso che non paga e poi taglia la corda, cambia paese, muore, si teletrasporta su Saturno inventate voi la motivazione che vi piace di più. In questo caso il comune che ha emesso la contravvenzione verrebbe da me a chiedere i soldi? Se non è cambiato niente ultimamente nel diritto civile direi di no.

    Nel caso in questione la piazza della discordia doveva andare in carico a me dopo il collaudo o altra pratica burocratica del genere, mai avvenuto/a se non erro che sarebbe una sorta di passaggio di proprietà della macchina dell’esempio di cui sopra.

    Dovremmo essere in questa fase giusto?

  • Bigbamboo

    Conte di Montecristo,
    il tuo esempio sull’auto, centra, come Cavoli e Merengue. E mi spiego:
    Supponiamo che tu compri un auto, e su quest’auto, c’è un ipoteca dovuta ad un finanziamento per l’acquisto, che il propietario ben lungi da far trasparire, comprando il veicolo tu automaticamente, ti ritroverai l’ipoteca a tuo carico, con tutte le conseguenze del caso Ed è quello che è successo a voi, con sta “maledetta piazza” che vi hanno scaricato sul groppone con l’acquisto dell’appartamento.Queste cose non te l’ha insegnate “”L’Abate Faria””?? Per il giudice non è ammessa ignoranza.
    Quindi, perché io e Taracchi e non solo,dovremmo partecipare alle spese di bonifica, se non siamo propietari?? Per solidarietà??
    Col Ca….volo
    Taracchi! Che disse il Griso all’appestato Don Rodrigo??
    “A chi la tocca, la tocca” sta monnezza di piazza. Purtroppo è toccato a voi. E voi, dovete pacare la bonifica.

  • Bigbamboo, per quale legge? Su che basi legali dici questo? Non sarà che hai semplicemente letto le stupidate dei casi umani locali? Dai,, facci sognare, spiegaci! (oppure taci)

  • Bigbamboo

    Vocedelsindaco, non s’illuda
    lo vedremo presto se le vostre imposizioni passeranno, Avete contro la maggior parte della cittadinanza, Son tutti casi umani??
    Bella considerazione
    La verità è che siete in difficoltà, ed ogni vostra futura mossa, sarà contestata legalmente da una “class action”. Non avrete vita facile.
    Sarà per voi “Un Mondo difficile.
    Felicità a momenti e futuro incerto”
    Vox populi, vox Dei

  • Bigbamboo, come prevedevo, nessuna risposta nel merito, solo ‘sentito dire’, facciamo così: se abbiamo tutti contro e facciamo una bella assemblea pubblica aperta a tutti ci linceranno no? Bene, facciamolo 😉 , vediamo chi viene e chi dice che cosa a chi. Scoprirai che c’è un mondo reale, quello dove non ci si può nascondere dietro una tastiera e un monitor e dove non si può millantare nulla.

    Ti aspetto 😉

  • Insano

    Propongo un TSO (Trattamento Sanitario Obbligatorio) per questo big bamboo !

    DA RICOVERO!!!

  • Edmondo_Dantes

    Esimio Bigbamboo,

    so che cos’è un’ipoteca e mi sta anche bene ricondurlo al mio esempio che, per inciso era una richiesta di chiarimento come precisato nell’intervento, non mi arrogavo certo il diritto di sentenziare.
    Tuttavia una ipoteca è giuridicamente legale, qui stiamo parlando di comportamenti illegali che pregiudicano il contratto (o convenzione). Questo era il senso della mia domanda/esempio.
    In ogni caso, torno a ripetere, se devo pagare pagherò (una più una meno ormai…)
    Viceversa se sarà a carico del comune lo farà coi soldi delle tasse in cui, guarda un po, ci sono anche quelle di quegli sfigati di Via Guido Rossa. 🙂

    P.S. L’abate Faria ti manda i suoi saluti.

  • RobeNORD

    Bigbamboo: Me Cago En El Amor

    http://www.toninocarotone.net/#!musica/c1v2t

    e nostra piccola vita, e nostro GRANDE cuore !
    Io lo tengo e tu?

    Acordarse, Señor hombrecido !
    Adios.

  • Big Bamboo

    GRANDE! Roberto nord, ( e anche Carotone) che pochi conoscono.
    E’ per intenditori, e grandi Amatori come Noi.
    Sei avanti. Cogli l’ironia.

    “È un mondo difficile. E vita intensa. Felicità a momenti e futuro incerto.
    Il fuoco e l’acqua, concerto e calma, sonata di vento. E nostra piccola vita. E nostro grande cuore”
    Taracchi! Bisogna credere nell’Amore che il nostro vicedelsindaco a dei suoi concittadini??

    “Porque voy a creer yo en el amor??
    Si me traiciona y me abandona cuando major estoy”??
    Pero,No voy a asesinar esta sensacion!!
    Io tambien

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.