#Buccinasco: Scuole e strade nel piano delle opere pubbliche 2015

scuolebucciLAVCome di consueto, con il Bilancio di previsione, il Comune programma anche il Piano triennale delle opere pubbliche stanziando fondi per gli interventi che intende avviare dai prossimi mesi, compatibilmente con le entrate o, come accadrà quest’anno, con stanziamenti già nelle disponibilità dell’Amministrazione comunale.

“I problemi ripetuti negli ultimi mesi negli edifici scolastici di Buccinasco – spiega l’assessore ai Lavori pubblici Rino Pruiti – dimostrano la necessità di lavori strutturali e importanti, inseriti pertanto nel Piano delle opere pubbliche (discusso insieme al Bilancio di previsione) e si sta già procedendo con la preparazione delle gare, grazie al fatto che Buccinasco, Comune virtuoso, ha rispettato il Patto di stabilità”.

In particolare, quest’anno si interverrà in modo massiccio nella scuola di Mascherpa: è stato deciso lo stanziamento di 1.150.000 euro per lavori che saranno effettuati in estate (con la necessità di spostare altrove i centri estivi) e per l’anno 2016 ancora di più, 2.250.000 euro.

L’altra scuola interessata dai lavori quest’anno sarà la secondaria di primo grado di via Emilia (500 mila euro), mentre per Robbiolo e Tiziano si prevedono interventi l’anno prossimo.

Un’altra priorità per l’Amministrazione comunale è la manutenzione straordinaria di strade e piazze: nel 2015 è prevista una spesa di 1.200.000 euro, per i due anni successivi di 700 mila.

Fra gli altri interventi, è prevista inoltre la sistemazione del seminterrato del nido di Robarello e della scuola di via degli Alpini (400 mila euro per ciascuno) che potranno diventare sede di associazioni.

Per quanto riguarda gli interventi ordinari, nel corso dell’anno 2014 alcune manutenzioni hanno subito dei rallentamenti perché sono stati rinnovati ben 15 appalti, con regolare gara predisposta e curata in tutto l’iter dal Servizio Lavori pubblici e manutenzioni con il supporto del Servizio Gare e contratti: manutenzione opere edili, impianti elettrici, elettronici, termici e di condizionamento, impianti e presidi anticendio, antintrusione, ascensori, opere da fabbro e serramentista, manutenzione fontane comunali, strade, segnaletica stradale, servizi igienici automatizzati, servizio di sanificazione, servizio spurghi, gestione del cimitero comunale. Attività apparentemente semplici che tuttavia, per l’assegnazione, hanno comportato ore di lavoro e tempi non sempre brevi.

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.