BUCCINASCO: LA MAGGIORANZA CHE NON C’E’

Luigi Iocca PDL Buccinasco MIL’ultimo Consiglio comunale ha evidenziato un fatto oggettivo (qualora qualcuno non se ne fosse già accorto): la maggioranza che sostiene il Sindaco Cereda e la sua Giunta non c’è più. Non c’era già più politicamente con l’uscita della Lista Lanati, della Lega Nord e della lista Insieme per Buccinasco (i due Consiglieri sono indipendenti), adesso rischia di non esserci più anche nei numeri necessari per continuare ad occupare le tanto amate poltroncine.L’unico che finge di non accorgersi dello stato di cose è il Consigliere Luigi Iocca, o meglio, sicuramente se n’è accorto ma continua ad interpretare il suo copione, il solo che conosce, cioè quello di attaccare e incolpare l’opposizione di tutto (vi ricorda qualcuno?), quando non trova argomenti perchè LUI è al governo cittadino da 10 degli ultimi 15 anni!!! Torna indietro nel tempo e s’inventa aneddoti, date, fatti che esistono solo nella sua fantasia e che nessuno, ma proprio nessuno, si prenderà la briga di controllare ne tantomeno contestare. Per lui va tutto bene! Non ci sono problemi !

Fa un po’ tenerezza adesso Iocca, non fa più nemmeno incazzare quando insulta, nessuno (nemmeno i suoi) lo prende più sul serio… infatti, come si potrebbe prenderlo sul serio quando dopo pochi secondi dalle sue affermazioni di FORZA e COMPATEZZA della maggioranza il Consigliere Andrea Manfredi (ex AN adesso indipendente) afferma: “voto questo bilancio solo per senso di responsabilità verso il Sindaco ma non condivido il contenuto, in particolare l’assenza di attenzione e di fondi per le famiglie in difficoltà“.

Povero Iocca, come si fa a dargli credito se addirittura il Consigliere Claudio Cardilli (ex Insieme per Buccinasco), contesta diversi capitoli del bilancio e vota contro spiegando le ragioni della sua decisione e della sua protesta? Chi vota contro il bilancio, di solito, si pone fuori dalla maggioranza, o no?!

Mentre l’opposizione sorvola su quanto accade per carità di patria (non siamo abituati a colpire un avversario al tappeto) e lo stesso Sindaco che stigmatizza, con onestà intellettuale e politica, la posizione dei due Consiglieri dissidenti.

Ciliegina sulla torta l’Assessore Bianchi si dimette in diretta, saluta e se ne va. Mentre l’Assessore Pizzarelli non si fa vedere perchè ha già dato le dimissioni. Le deleghe sono state riprese dal Sindaco. Queste dimissioni si aggiungono agli altri due Assessori cacciati in questi due anni e mezzo: Lanati e Luciani.

Visto che questa maggioranza “non si fa mancare nulla“… c’è anche il comunicato del Capo-gruppo del PDL Michele Rusmini che ci spiega (senza nemmeno mettersi a ridere e per questo lo invidio molto, io non ci riuscirei mai) che il Consigliere Filippo Licastro (ex AN e poi ex Alleanza Cittadina) viene accolto “tecnicamente” nel gruppo del PDL ma non ne fa parte politicamente. Il buon Rusmini è costretto a fare questo comunicato perchè gli organismi provinciali del PDL (Colucci e la Russa) hanno contestato pubblicamente l’ingresso di Licastro nel PDL, non lo vogliono!

A poche ore dal Consiglio c’erano altri Consiglieri di maggioranza che volevano darsi assenti o comunque non votare il bilancio, acqua in bocca però! Ssshhhh che resti tra noi mi raccomando, non ditelo a Iocca!!!

 
 

Rino Pruiti
Consigliere comunale
Verdi per la Costituente ecologista
Buccinasco & Assago
www.rinopruiti.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.