BUCCINASCO: ANNULLANO ANCHE I PROVVEDIMENTI PER LA SICUREZZA PUBBLICA

Il 30 aprile scadrà il progetto di “polizia inter-comunale” che vede coinvolte undici amministrazioni del sud-ovest milanese. Il servizio era stato attivato dalla precedente Amministrazione di centro-sinistra per aumentare il “controllo del territorio” e la sicurezza dei Cittadini di Buccinasco, infatti, prevedeva pattuglie miste di agenti delle varie polizie locali che, ininterrottamente, pattugliavano la zona, anche nelle ore notturne. L’attuale Amministrazione di destra, che governa Buccinasco da giugno 2007, ha deciso di interrompere il servizio, giudicandolo “interessante” ma troppo oneroso (80.000 euro all’anno). Ritengo che questo sia l’ennesimo passo falso di questa Giunta sulla pelle, questa volta è proprio il caso di dirlo, di noi Cittadini.
Per poche migliaia di euro (che sarebbero comunque state recuperate in gran parte dalle maggiori entrate delle contravvenzioni) si annulla un servizio importante senza proporre nessuna alternativa, rinunciando anche al finanziamento regionale a “fondo perduto” ottenuto, con mille difficoltà, dalla precedente Giunta Carbonera.
Conclusione: meno vigili sulle nostre strade, soprattutto nelle ore serali, notturne e festive, quindi meno sicurezza per le persone… alla faccia delle tante parole!

Rino Pruiti
www.rinopruiti.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.