Buccinasco: Un grazie “concreto” ai nostri volontari soccorritori

Preparo il mio editoriale per questo numero di Buccinasco Informazioni mentre la Lombardia torna in zona rossa. Di nuovo tutto chiuso. Oltre alle scuole, già purtroppo ferme in presenza dalla settimana precedente, anche gli asili nido, i negozi, i servizi per la cura della persona. E i divieti di spostamenti anche all’interno del Comune.

Non è e non sarà facile per nessuno e il mio primo pensiero va ai bambini e ai ragazzi, costretti a rinunciare alla socialità e alla relazione, fondamentali per la loro crescita e anche per l’apprendimento. E tra di loro, ai più fragili, a chi ha disabilità e difficoltà di apprendimento.

Siamo ancora chiamati alla massima prudenza, i contagi nelle ultime settimane purtroppo sono aumentati (colpendo anche i più giovani) e così anche i ricoveri gravi in ospedale.

È trascorso più di un anno dall’inizio dell’emergenza sanitaria. E ancora, la mia e la nostra riconoscenza va soprattutto ai medici, agli infermieri e ai soccorritori che, instancabili, ci hanno curato, sostenuto, aiutato. Ci hanno salvato.

A Buccinasco siamo molto fortunati, perché possiamo contare su due associazioni di soccorso, la Croce Rossa Italiana con sede in via Fratelli Rosselli, in una villa confiscata alla ‘ndrangheta (il primo immobile confiscato sul territorio comunale, inaugurato nel 2007) e la Croce Verde Soccorso, in attesa di una sede adeguata per poter operare al meglio.

Insieme ai volontari della Protezione Civile e agli Scout CNGEI, Croce Rossa e Croce Verde Soccorso hanno dato un contributo fondamentale agli aiuti alla comunità con il Centro Operativo Comunale e tutt’oggi svolgono i compiti più difficili e rischiosi, portando spesa e farmaci alle persone positive al virus.

Oltre ai fondamentali servizi di pronto soccorso, è importante la presenza costante delle associazioni sul territorio, con la raccolta di indumenti e cibo alle famiglie in difficoltà (CRI), la partecipazione alle manifestazioni comunali, la collaborazione gratuita con le farmacie comunali e le associazioni del territorio con gli screening (glicemia, elettrocardiogramma ecc.) e i corsi di primo soccorso, anche pediatrico (Croce Verde Soccorso).

Chiamare “eroi” i nostri volontari soccorritori e ringraziarli è “facile”. Noi vogliamo essere conseguenti, per questo l’Amministrazione comunale intende riconoscere a entrambe le associazioni i mezzi per sostenerne concretamente l’azione quotidiana. I primi fondi sono già previsti nella prima variazione al bilancio comunale che abbiamo approvato in Consiglio comunale nei giorni scorsi. Croce Rossa potrà così adeguare la propria sede per i corsi e per il magazzino, mentre Croce Verde Soccorso avrà un sostegno per le spese per una sede adeguata che le permetterà di svolgere l’attività di emergenza-urgenza.

La nostra città ha dimostrato di essere una grande comunità, capace di mobilitarsi per aiutare le famiglie in difficoltà con la spesa sospesa, i regali a Natale, il materiale scolastico, la donazione di pc.

Vi chiedo uno sforzo ulteriore: continuiamo ad essere prudenti e a rispettare le regole in modo da contenere i contagi e uscire al più presto da questa situazione insopportabile (in attesa di una campagna vaccinale seria e per tutti).

In Sala Consiliare abbiamo attivato ormai da settimane un servizio molto utile, un’attività di screening con la somministrazione di tamponi rapidi di ultima generazione e di tamponi molecolari, volta a individuare gli asintomatici. Un’attività di prevenzione importante.

Se avete la necessità di affidare i vostri figli ai nonni, se avete il dubbio di un possibile contatto con un positivo, se siete stati poco attenti, chiamate il numero 342 0916874 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 17 e prenotate il tampone. In Sala Consiliare il lunedì, il venerdì e il sabato mattina troverete medici e infermieri della società MED coadiuvati dai volontari della Protezione Civile (che ringrazio per la costante disponibilità).

Rino Pruiti
Sindaco di Buccinasco

Un commento

  • Pinco

    Ah! Se avessimo il nostro centro vaccinale! La nostra fermata metropolitana. La nostra ciclofficina.

    Cose utili, necessarie, semplici.
    Ma vogliamo volare alto! Già
    Il mega palazzetto dello sport di milioni di euro.

    “Panem et circenses” appunto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.