Un commento

  • Matteo

    Sindaco da cittadino e personalmente, le chiedo di ricordarsi di agire tempestivamente perchè solamente così si può affrontare e tentare di rimanere un piede avanti ad un virus altamente infettivo ed insidioso come questo.

    Entro i suoi poteri io auspicherei, chiusura graduale totale di tutte le attività aggregate non necessarie (mercati, biblioteche, parchi, discoteche ecc.)
    Ovviamente stop anche alle feste da ballo, di paese, e quant’altro, che per quanto nobili gli intenti siano, attualmente sono solamente un rischio del tutto evitabile.

    La curva sta rientrando in un andamento ESPONENZIALE, in particolare qui da noi a Milano.
    Iniziamo ad adottare un approccio tecnico-ingegneristico: prevediamo il peggio che possa accadere e mettiamo in pratica le misure per attenuare o eliminare il rischio.

    “L’andrà tutto bene” o “È tutto sotto controllo” ci salverà l’anima, ma di certo non la pelle.

    Buon lavoro a lei Sindaco e Comune di Bucci.
    Un po’ meno al settore manutenzione che a quanto pare bisogna segnalargli tutto. Ma i tecnici non giravano sul territorio e parte dell’impiego è il controllo di esso? Non sarà mica che i tombini infossati trasmettano il covid…

    PS: Che la storia ci insegni.

    https://en.wikipedia.org/wiki/Spanish_flu#Deadly_second_wave_of_late_1918

    https://it.wikipedia.org/wiki/Influenza_spagnola#Le_diverse_ondate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.