Buccinasco, Ricorso al Consiglio di Stato per la salute dei cittadini

Continua la battaglia del Comune di Buccinasco nei confronti della FO.ME.L. Srl: secondo il TAR non si può imporre alla società di limitare le emissioni rumorose come richiesto dal Comune. Il sindaco: “Non ci arrendiamo, i residenti hanno diritto al riposo notturno”
Buccinasco (24 settembre 2020) – Il Comune ha incaricato un legale per rappresentare l’Amministrazione comunale nel giudizio davanti al Consiglio di Stato per opporsi alla sentenza del TAR sul contenzioso con la società FO.ME.L. Srl.

Dopo numerose segnalazioni ed esposti da parte di cittadini residenti nei pressi dell’azienda, a maggio 2019, un’ordinanza del sindaco prescriveva alla società di adottare tutti gli accorgimenti necessari a limitare le emissioni rumorose, con un piano di bonifica acustica. 
La società ha deciso di opporsi e lo scorso luglio il TAR della Lombardia ha accolto il suo ricorso, annullando l’ordinanza sindacale. 
A tutela degli interessi del Comune e della salute dei cittadini, l’Amministrazione comunale ha ora deciso di rivolgersi al Consiglio di Stato.

“Stiamo dalla parte dei nostri cittadini – spiega il sindaco Rino Pruiti – e abbiamo il dovere di tutelarli: da anni i residenti lamentano i rumori eccessivi prodotti dalle lavorazioni dell’azienda in orario notturno e le stesse rilevazioni di ARPA hanno certificato il superamento dei limiti delle emissioni acustiche consentite. Nel rispetto della legge, continuiamo con la nostra battaglia: abbiamo nuovamente nominato un legale affinché ci assista e ci difenda davanti al Consiglio di Stato, giudice amministrativo di secondo grado”. 


Ufficio stampa Comune di Buccinasco 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.