Buccinasco Covid-19, Comunicazione del sindaco del 27 agosto 2020

Aumentano i casi: oggi i positivi nella nostra città sono 12, di cui uno ricoverato. Si tratta soprattutto di giovani tornati dalle vacanze (Sardegna e Spagna)

Buccinasco (27 agosto 2020) – Sono seriamente preoccupato della situazione perché giorno dopo giorno i casi a Buccinasco aumentano come risulta dai dati che quotidianamente ci arrivano da ATS. Anche questa mattina ho chiamato personalmente tutte le persone che risultano positive al tampone: ad oggi 12 persone, di cui purtroppo un cittadino è ricoverato in ospedale. Contagiato dal nipote al ritorno da una vacanza in Sardegna. Gli altri sono per lo più giovani sotto i 30 anni, tornati da viaggi in Spagna e Sardegna, con febbre o asintomatici.

Il virus Sars-Cov-2 è ancora attivo, è necessario – lo ribadisco – che tutti noi adottiamo comportamenti corretti, oggi soprattutto giovani e giovanissimi che, magari senza sintomi, potrebbero contagiare genitori e nonni causando gravi conseguenze.

INDOSSIAMO LA MASCHERINA NEI LUOGHI CHIUSI E ALL’APERTO QUANDO SIAMO IN LUOGHI AFFOLLATI (ricordiamo l’Ordinanza del Ministero della Salute con l’obbligo della mascherina anche all’aperto dalle 18 alle 6)

MANTENIAMO LE DISTANZE

LAVIAMO SPESSO LE MANI

Rino Pruiti
Sindaco Buccinasco Italia

7 commenti

  • Claudia

    Lei non deve spaventare la popolazione, ma rassicurare dicendo esattamente le cose come stanno e creando provvedimenti ad hoc nel caso. Sarebbe contento di essere su un volo durante una forte turbolenza e sentire la comunicazione da parte del pilota che è molto preoccupato di quello che sta succedendo? Io no. Quindi non trasmetta a noi le sue preoccupazioni (legittime) e lavori seriamente come ha sempre fatto anche in previsione della riapertura delle scuole.

  • Eustacchio

    Sindaco. Non cada giù dal pero. C’era d’aspettarselo.

    Si può già parlare di FOCOLAIO a Buccinasco!

    Prenda quindi subito provvedimenti onde evitare guai peggiori:
    Mascherina obbligatoria all’aperto e al chiuso, chiusura totale di parchi, locali bar, asili e scuole, biblioteche, etc..etc.. come da prassi.

  • Guido Labici

    Azzo Sindaco!
    Ma questi mammalucchi sono stati al“BILLIONAIRE”??

  • Guido Labici, incredibile ma in uno dei casi si !!!!

  • Claudia, pacatamente , ma anche no… non dica a me cosa devo fare

  • Guido Labici

    E così per il padrone del Billionaire “E’solo una prostatite!” che ha contagiato non si sa quante persone, nel suo locale, disseminando il virus in tutta la penisola, compreso un nostro concittadino/a.

    Da oggi ribattezzato con “Briauntore”

  • Matteo

    Un aumento fisiologico dei casi c’era da aspettarselo. Come ci sarà con la riapertura delle scuole e degli stadi a breve. Fino al vaccino, l’andamento sarà altalenante con chiusure ed aperture ripetute in vista di focolai, come ci insegnano i paesi di nuovo in quarantena, la Cina stessa e la statistica.

    Il lavoro fatto con le discoteche e i locali notturni è stato pessimo e la sfido a chiedere a questi “giovani contagiati” se siano stati almeno una volta in qualche locale a “ballare a due metri di distanza con la mascherina, igenizzandosi le mani ad ogni entrata ed uscita”. Buffonata.
    Bastava osservare la situazione in tempo reale, che gentilmente ci veniva offerta sui vari social dai più festaioli, per capire che era tutta una farsa e i contagi erano pronti a fioccare viste le folle riversate nei lidi e nei locali notturni aperti senza un minimo di controllo.
    Tutelare l’economia di un settore fiorente da decenni o Vite umane? Dilemma semplice, ma non per le nostre istituzioni.
    Ora assumiamoci le conseguenze.

    In sintesi, io fossi in lei non mi preoccuperei eccessivamente, almeno a confronto con i vandalismi in città degli ultimi mesi.
    La nota divertente, nella tragedia di gesti così incivili e condannabili senza se e senza ma, è il posizionamento del giardino dei giusti in un’area dove probabilmente chi compie questi atti non riuscirebbe nemmeno a dare un valore ad un monumento come questo o quantomeno ad un ideale comune di giustizia.
    Oppure le tattiche da terra bruciata in Via di Vittorio.
    Non per fare “guerra fra quartieri”, ma i cittadini e gli amministratori in Viale Lombardia mi sono sembrati “stranamente collaborativi” con la riqualificazione, portando anche spunti qua e là.
    Magari potremmo iniziare a dare più valore alle aree del territorio che rispettano il lavoro delle istituzioni e non vandalizzano il bene comune.

    Nessuno le dice cosa deve fare Sindaco, io non mi permetterei mai, però spero possa prendere queste idee sparse e sentimenti di noi cittadini, per metterle a frutto.

    Buon lavoro e PRUDENZA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.