Buccinasco, Ventimila grazie ad associazioni e cittadini!

Buccinasco (11 maggio 2020) – Aiuti-Amo Buccinasco! Questo l’appello lanciato alle associazioni e ai cittadini di Buccinasco dalla Caritas insieme ad Auser, ProLoco e BuccinascoGiovane per contribuire al sostegno alle famiglie in difficoltà gestito dall’Amministrazione comunale fin dall’inizio dell’emergenza sanitaria Coronavirus. 
In poche settimane sul conto corrente di Caritas sono arrivati circa 20 mila euro che si uniranno ai fondi raccolti anche dalla Protezione Civile e alle donazioni di privati ed enti come il Gruppo CAP (che ha destinato a Buccinasco 100 mila euro), oltre ai fondi statali utilizzati per i buoni spesa alimentare. 

Per gestire questa grande solidarietà, il sindaco Rino Pruiti ha inviato alle associazioni del territorio una lettera aperta, proponendo un incontro (in video-conferenza) in modo da organizzare al meglio e in modo sistematico gli aiuti. 

“Come sindaco – scrive Rino Pruiti – sono orgoglioso della reazione umanitaria della mia città, capace di mobilitarsi e di rispondere al bisogno di chi è in difficoltà”.

“Superati i momenti in cui siamo stati costretti ad agire con la massima rapidità – continua il primo cittadino di Buccinasco – e visto il fatto che l’emergenza economica molto probabilmente non verrà superata a breve termine, credo sia ragionevole proporre che gli sforzi e il lavoro di tutti siano meglio organizzati e indirizzati. Le risorse, anche se la generosità non è certo mancata, sono comunque limitate e in nome dell’interesse pubblico e del bene comune credo sia opportuno che siano organizzate in rete per favorire una giustizia distributivacrescere nelle capacità di intervento nel sostegno alle famiglie più svantaggiate e nella comprensione della realtà dei differenti bisogni”.

“Nel quadro di una piena autonomia garantita dal principio di sussidiarietà, potrebbe essere utile coordinarsi tra tutti noi, associazioni e servizi sociali di zona nel rispetto delle esigenze di utilizzo razionale ed equo delle risorse della nostra comunità per come si vanno esprimendo in questi giorni. Infatti, tra le donazioni ottenute dal Comune abbiamo anche avuto un contributo in denaro di più di 130 mila euro che dobbiamo trasformare SUBITO in azioni concrete”.

Un commento

  • Roberto

    Pare che scrivere molto è sinonimo di intelligenza, non sempre è così.
    Le verità sono rivoluzionarie perché semplici.

    Che dire? A volte le cose apparentemente insignificanti quelle che passano in sordina, segnano invece la vita di un individuo o di un Paese, di una Città, più di ogni altro evento giudicato di rilevanza eccezionale. E così questo Comune a guida “sinistra,” che ama il multiculturalismo e la decrescita felice, l’assistenzialismo a esso indissolubilmente legato, (PIU’ DEI PROPRI CITTADINI,) Già! Quelli che vanno a lavorare tutti i santi giorni, quelli che pagano sull’unghia tutte quante le gabelle imposte da un’ Amministrazione sperperona, nel dar via, senza costrutto, Soldi gratis per tutti; in un pozzo senza fondo, quelli che vengono spremuti, e ben poco considerati!
    A loro tutto è richiesto e niente è dovuto.
    I”pària” al contrario

    Non bastava avere un Governo centrale sciagurato che per clientelismo spende e spande, scialacqua indebitandosi al midollo. Tutti questi debiti ricadranno prima o poi su di Noi come “il Sangue di Cristo.” e“i nodi (i debiti) arriveranno al pettine.”
    Chi pagherà per tutto ciò??

    P.s.

    Cosa pensa il nostro Sindaco della notizia per cui sono stati trovati 101 boss della mafia calabrese che percepivano il reddito di cittadinanza? Cambierà qualche sua idea e proponimento??

    O al Cittadino virtuoso, non resta …..che dargli una lametta per tagliarsi le vene….!!!

    Scordialità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.