Buccinasco Attenzione, i due autovelox che abbiamo (dal 2003) ora rileveranno la velocità per entrambi i sensi di marcia

Ai piedi del semaforo cento ginestre gialle
Passa una ragazza in bici e un proiettile alle spalle
“Attenti, oh, fermi!” avrei voluto dirgli
Ma il fuoristrada correva veloce e non sentiva consigli
“Per me sono tutti figli” dice il fornaio
Ha il pane buono, la pasta fresca al taglio
E una faccia oggi, mette spavento
La raccolgo io la bicicletta schiacciata nel cemento

Rallenta, vai piano, che è bello, ancora più piano
Controlla la strada, che lei ti sfugge di mano
Rallenta, vai piano, che è bello, ancora più piano
Controlla la strada, il quartiere è cambiato

Come sapete, dal 2003 abbiamo due apparecchiature per la rilevazioni della velocità in via costituzione e sulla vecchia vigevanese (naviglio robarello). Recentemente sono state cambiati gli apparati, adesso abbiamo deciso di rilevare la velocità in entrambi i sensi di marcia, infatti, in questi anni si rilevava solo un senso di marcia.

La rilevazione è calibrata – per legge – a 50 km/ora , con una bonus del 5% più 5 km. ora “regalati”. 

Ci tengo a dirlo adesso, prima che entrino in funzione, lo diremo e scriveremo ovunque, si metterà la cartellonistica di legge, poi aspetteremo una settimana prima di multare, dopo questo periodo scatteranno le multe.

Il codice della strada non ammette interpretazioni, chi supera la velocità consentita sarà multato severamente.

Quasi tutti gli incidenti gravi accaduti a Buccinasco sono frutto della eccessiva velocità dei veicoli e delle distrazioni (es. cellulare).

In generale, anche grazie alle nuove tecnologie che abbiamo implementato, la nostra polizia locale ha un’operatività maggiore.

Nei prossimi anni cercherò di installare telecamere e autovelox anche lungo la strada da Buccinasco castello a Gudo Gambaredo e in via resistenza.

Purtroppo non si possono installare autovelox all’interno dell’abitato.

Come si dice? Uomo/Donna avvisato/a mezzo/a salvato/a… 

Rino Pruiti
Sindaco Buccinasco MI

14 commenti

  • Matteo

    Finalmente si prende qualche provvedimento (oltre agli ottimi controlli della Polizia locale). Di persone che vanno forte ce ne sono parecchie: automobilisti che superano a velocità folli invadendo il senso opposto di via Lomellina, lo stesso in via Emilia dove mi pare fosse stato anche investito qualcuno gli anni passati. Pure via Resistenza sarebbe una strage di multe.

    Aggiungo che con il primo dosso di viale Lombardia, la situazione è migliorata notevolmente in particolare con risvolti fantozziani. La soddisfazione di vedere automobilisti ignari prendere il volo e sfasciare la macchina dopo averlo attraversato a velocità pericolose ben oltre il limite, non ha prezzo.

  • domenico Scordia

    Signor sindaco buongiorno
    Nulla da dire riguardo le iniziative prese al fine di garantire sicurezza intende ad impedire hai tanti automobilisti e non di scambiare le vie cittadine per una pista da formula 1 ma, mi permetto di porre alla sua attenzione una questione non meno importante.
    In questi ultimi giorni si sta assistendo alla realizzazione e al rifacimento di dossi o in termine tecnico dissuasori di velocità.
    Io credo fermamente nella legge ma mi permetto di porre alla sua attenzione che le tecniche di realizzazione di detti Dossi, non rispettano minimamente le regole dettate dal codice della strada ed alle normative europee in materia.
    Gli attuali Dossi realizzati come d’altronde i precedenti, non sono altro che dei veri e propri spaccaschiena e distruttori di auto.
    La legge infatti dice, che nei centri abitati l’altezza massima dei Dossi o dissuasori di velocità non deve superare i 7 cm dov’è la velocità prevista e di 30/50 chilometri orari.
    Non sono addirittura previsti ho ritenuti addirittura illegali se questi sono realizzati in zona o su strade dov’è potrebbero transitare mezzi di soccorso vedi ambulanze o vigili del fuoco. Soprattutto quelli realizzati in via Lario esattamente di fronte al palazzo comunale credo che lei debba porre immediata attenzione e farmi correggere le caratteristiche in quanto assieme a tutti gli altri realizzati in questi ultimi giorni sulle strade cittadine ognuno di loro non a parer mio ma della legge, sono da considerarsi tutti illegali nella loro realizzazione e caratteristica attuale.
    Giornalmente è per molte ore percorro molti tratti di strada nel suo comune alla guida di un autobus che mi creda ad ogni dosso non è una sensazione piacevole non tanto per me ma soprattutto per i passeggeri spesso passeggeri anziani i quali solo grazie alla nostra attenzione che l’attraversamento molto lento dei Dossi non rischiano di volare dai sedili e magari farsi male, non oso pensare in fine ad eventuali infartuati o persone che hanno subito gravi lesioni che devono essere trasportate in ambulanza la mia è soltanto una segnalazione signor sindaco una segnalazione che lei spero come prima cittadino la faccia sua e trovi assieme ai tecnici comunali una risposta a quando l’ho appena evidenziato che non è una critica ma un consiglio tra colleghi la persona che amministrare un comune sa che cosa significa.
    La ringrazio anticipatamente per l’attenzione che porrà a questa mia segnalazione, e le auguro una buona giornata e una buona domenica.

  • Domenico, non è il sindaco che progetta e costruisce i dossi, ma i tecnici e i funzionari. Dicono che è tutto in regola, anzi che sono troppo bassi e potrebbero essere inutili. Nulla vieta, a chi ritiene non sia vero, di fare apposita denuncia.

  • Matteo

    Sindaco, io penso che in base all’esperienza riportata qui sopra da Domenico e le osservazioni che ho condotto io stesso personalmente transitando in macchina, sembrerebbe invece che i nuovi dossi svolgano egregiamente la loro funzione. Li vedi, impari a conoscere dove sono, e rallenti.
    Servono a far diminuire la velocità e se imboccati lentamente si rivelano immensamente più morbidi e meglio progettati di quelli in sampietrini o artificiali. Certamente la velocità di transito DEVE ESSERE INFERIORE AI 30 come è ben segnalato, altrimenti il decollo è assicurato.

    Mi ripeterò, ma attraversando sia a piedi che in macchina tutti i giorni il nuovo dosso di viale Lombardia, è la NORMA vedere autisti (anche di mezzi pesanti) transitarci sopra a velocità ben oltre i 30 orari necessari a non sfasciare il veicolo, con le conseguenze del caso.

    Forse il problema non sarà l’abitudine malsana a non rispettare i limiti e a non porre l’attenzione necessaria? Siamo proprio sicuri che sia tutto un problema di “progettazione”?

    Lamentarsi di dover mantere una velocità ridotta in un CENTRO ABITATO (perchè a Buccinasco non parliamo di strade statali o ad alto scorrimento) a causa di dossi posti proprio a questo scopo, mi sembra voler rasentare il ridicolo.

    Buona domenica.

  • Matteo…qui è una questione di educazione stradale e anche di educazione civica e rispetto degli altri….io sono contrario ai dossi perchè sono uno a cui hanno insegnato il rispetto delle regole…..e non ho bisogno dei dossi per circolare nel rispetto del codice della strada….!! Una volta vi era più rispetto delle regole e il Vigile in strada che faceva da “deterrente”…adesso ci sono le telecamere e dove non ci sono le telecamere vige la regola del “Far West”…..le persone ” incivili “trovano normale guidare con il telefonino in mano…..!! I dossi sono un controsenso perchè penalizzano SEMPRE ANCHE le persone che rispettano le regole del codice della strada….lo volete capire o no ?…….per colpa di alcuni si penalizzano tutti e tutti i santi giorni ….qui siamo all’assurdo…….!!!

  • Giovanni

    A proposito di dossi vorrei segnalare che quelli in Via Greppi sono ormai ” sfondati” e pertanto pericolosi anche ad una velocità di 20 km/ora

  • GIOVANNI GIOVANNINI

    Piccola precisazione: “INSTALLAZIONE” e “INSTALLARE” e NON istallazione e istallare…
    Grazie e con i migliori saluti.
    Janni Giovannini

  • Matteo

    Roberto il tuo discorso non lo condivido. Io rispetto in maniera rigorosissima il codice della strada, ma se tutto si deve basare sul fatto che siamo TUTTI persone per bene e buone, allora le forze dell’ordine, come la legge e le prigioni, non dovrebbero esistere.

    I dossi, come i vigili, come gli autovelox ecc. SONO NECESSARI anche per la tutela delle persone “civili” che non hanno problemi di sorta visto che le regole le rispettano.
    Se non fosse per i dossi, gli “incivili” non rallenterebbero con tutte le conseguenze del caso. E caro Roberto nemmeno questi bastano, a volte.

    Quindi pure io sono “contro ai DOSSI”.
    In un mondo ideale per me le strade dovrebbero essere lisce come delle piste da bowling e l’amore e il rispetto dovrebbero regnare sovrani, MA ahimè sono un male necessario perchè la diseducazione stradale dilaga e la tutela di tutti i cittadini è sempre il fine ultimo.

    Spero tu comprenda il mio punto di vista.

  • Lorenzo Roveri

    Tante belle parole, complimenti al Sig. Sindaco ma in concreto, io, guidatore prudentissimo che in tanti anni non ho mai avuto incidenti, faccio fatica ad andare a 50 km all’ora in via della Costituzione, tipica strada a scorrimento, senza strisce e abitazioni. Mi sembra di fare da tappo più che collaborare alla sicurezza e credo che i 60 km sarebbero molto più ragionevoli. Si tratta solo di tarare diversamente gli autovelox, come fatto in passato, e compensare il bottino procurato dalle multe con qualche altro provvedimento o risparmio.

  • Anonimo

    “Controllo elettronico della velocità” del Corona virus

    Che sembra molto più importante dei suoi “doppi sensi.”

    SIAMO ORMAI CIRCONDATI!
    Qualcosa non ha funzionato.

    Sindaco, come lo state affrontando il fenomeno?
    Se già nelle nostre farmacie c’è carenza di mascherine, l’unica difesa che noi cittadini abbiamo per non essere contagiati

    Urge una risposta

  • Anonimo, unica emergenza sei tu, ma per farti ricoverare ho bisogno della firma di un dottore, ora lo troviamo

  • gm

    Sarebbe forse utile segnalare la presenza dei rallentatori di marcia con apposita segnaletica, come già per i dossi in corrispondenza di attraversamento pedonale.

  • Su QUATTRUOTE di Marzo 2020…pagina 20….titolo DIVERSAMENTE DOSSO….in Svezia stanno sperimentando un nuovo tipo di dosso che penalizza solo chi va veloce…si chiama ACTIBUMP…ed è un “dosso al contrario”…nel senso che il dosso non c’è se vai piano….mentre se vai forte scatta un meccanismo meccanico che ti crea un dislivello stradale verso il basso di 6 centimetri e la botta la senti…..il tutto controllato da un radar….perchè come dice l’articolo all’inizio ….si è innocenti fino a prova contraria per la Costituzione….o no ?Invece sulle nostre strade pare che la presunzione sia quella di colpevolezza….!!! Qualcuno lo dica al Matteo qui sopra…..che io lo capisco…..ma le mie ragioni sono sempre validissime…almeno tra i popoli nordici……!!!

  • assterixx

    Beh quindi non si è fatto più nulla ? Autovelox rileva sempre una corsia ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.