Buccinasco, il 1° marzo piantiamo 300 alberi

Domenica 1° marzo, in collaborazione con la Protezione Civile e le associazioni Scout CNGEI, Legambiente e Retake Buccinasco, l’Amministrazione comunale ha organizzato una grande piantumazione nell’area verde di Passeggiata Rossini (via Vivaldi/via Archimede). Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare

Buccinasco (12 febbraio 2020) – Trecento alberi nell’area verde di Passeggiata Rossini, tra via Vivaldi e via Archimede. Aumenta il già ricco patrimonio verde di Buccinasco grazie all’iniziativa promossa dal Comune in collaborazione con il Gruppo Comunale di Protezione Civile e i volontari delle associazioni Scout CNGEILegambiente Circolo Il Fontanile di Corsico/Buccinasco e Retake Buccinasco: l’appuntamento, a cui tutta la cittadinanza è invitata, è in programma domenica 1 marzo alle ore 9.30. Grazie ai volontari saranno messe a dimora le 300 piante forestali

A tutti i bambini sarà inoltre offerta la merenda a cura di Legambiente

“Invitiamo tutta la cittadinanza – dichiara il sindaco Rino Pruiti – a unirsi a noi e alle associazioni con tanti giovani volontari, alla giornata di piantumazione organizzata per il 1° marzo. A questi 300 alberi, abbiamo intenzione di aggiungerne altri mille entro il prossimo anno in altre zone della città, rispettando gli impegni presi con i nostri cittadini: negli ultimi sette anni abbiamo messo a dimora 1500 nuovi alberi e abbiamo intenzione di raddoppiare questo numero per vivere in un ambiente più pulito, facendo la nostra parte per attenuare il riscaldamento globale e pulire l’aria dalle polveri sottili. Vi aspetto con i vostri bambini e le vostre famiglie”. 

“Buccinasco – aggiunge il sindaco – può contare su un milione di metri quadrati di verde, è il nostro vanto, la nostra eccellenza che va curata e mantenuta. I parchi verdi e attrezzati, le aree di forestazione, i giardini: un “costo” che sosteniamo per una precisa volontà etica e politica e che continueremo a sostenere. Intendiamo aumentare il nostro patrimonio verde e prendercene cura (sono molte le potature di questo periodo e altrettante in programma nei prossimi anni in modo da coprire anno dopo anno tutto il territorio). Quando sono necessari gli abbattimenti, abbiamo il dovere di procedere a tutela della sicurezza dei cittadini ma il saldo resta sempre positivo: per ogni pianta abbattuta, saranno piantate più esemplari”. 

Ufficio stampa Comune di Buccinasco

2 commenti

  • Debora Uberti

    Bellissima iniziativa, in effetti nell’hinterland milanese Buccinasco è tra le città più belle e curate, piena di parchi e percorsi ciclabili. In futuro non si potrebbe sistemare anche lo spazio nel parcheggio della scuola elementare di I°Maggio?

  • Davide

    Molto bene, bisogna proseguire su questa strada, sia piantumando altre aree da forestare (a proposito, l’area tra il Battiloca e la tangenziale si presterebbe molto, farebbe anche da filtro a rumore e inquinamento) sia nelle aree più urbane ove possibile (penso a via Scarlatti, via Don Minzoni, via Vivaldi e tutte le viette tra di essa e via Romagna, le aree attorno via Cadorna, via Diaz e via Micca e i vari spartitraffico/aiuole in città e nelle zone industriali oggi spogli).
    Ho letto che a Milano, per favorire le piantumazioni, sono state derogate alcune norme relative alle distanze rispetto ai marciapiedi e ai sottoservizi, che peraltro erano troppo restrittive rispetto agli standard europei.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.