Il sindaco di #Buccinasco Rino Pruiti risponde all’assessore regionale De Corato

Buccinasco (8 aprile 2019) – Due milioni e 300 mila euro dalla Regione per le telecamere? Assessore De Corato, Buccinasco accetta volentieri, abbiamo già il progetto pronto.

Sarà utile ad aumentare le nuove telecamere che già abbiamo e che abbiamo messo a disposizione delle Forze dell’Ordine, responsabili della tutela della sicurezza di cittadini e territorio.

Grazie alla nostra Amministrazione, Polizia Locale e Carabinieri quotidianamente hanno la possibilità di controllare tutte le vetture che entrano ed escono dalla città.

Caro assessore, le telecamere ai varchi della città noi a Buccinasco già le abbiamo, lo avevamo promesso in campagna elettorale e lo abbiamo fatto. E stiamo andando avanti, abbiamo assunto nuovi agenti di Polizia Locale e altri ne assumeremo, abbiamo già deliberato l’utilizzo dei droni per il controllo del territorio (e la verifica degli edifici con amianto), collaboriamo già – come lei ben sa – con i Comandi di Polizia Locale dei Comuni a noi vicini, a cui siamo legati da una Convenzione.

Si può fare di più? Certo. Mantenga le promesse, pubblichi al più presto il bando per la dotazione di telecamere, noi sappiamo bene dove posizionarle.

Caro Decorato, mi sorprende anche che tu abbia un’opinione così bassa delle nostre Forze dell’Ordine: i nostri Carabinieri svolgono un ruolo fondamentale nel nostro territorio, come dimostrano i numerosi successi ripresi quotidianamente dalla stampa. Anche nel caso dell’esplosione della Posta, proprio l’arrivo tempestivo dei Carabinieri ha messo in fuga i malviventi e ha permesso il recupero della refurtiva.  È loro, e solo loro – lo ribadisco – il compito di reprimere i reati e mantenere la sicurezza delle nostre città.

Importantissimi per noi anche i volontari di Protezione Civile, che – come lei dovrebbe sapere –  hanno un ruolo e una funzione ben diversa.                  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.