Rino Pruiti Sindaco : riflessioni su chiusura “angolo del caffè” di Via dei Mille a #Buccinasco Italia

La mafia fa schifo. Non lo Stato, non le istituzioni, che la lotta alla mafia la devono fare seriamente, ogni giorno, tenendo la schiena dritta e facendo rispettare le regole a tutti, nell’azione amministrativa e nella vita di tutti i giorni. Basta che ognuno faccia il proprio dovere, diceva il giudice Giovanni Falcone: è quello che facciamo! Abbiamo il dovere di diffondere tra i giovani la cultura della legalità e come potremmo farlo se non chiediamo a tutti di rispettare le regole? Dobbiamo essere impeccabili, sempre, non dobbiamo mai lasciare spazio alle ambiguità.

Per questo mi fanno e ci fanno schifo coloro che , PUBBLICAMENTE E SENZA ALCUNA VERGOGNA, insultano me e il comune per la chiusura dell’ex lyons bar di via dei mille, oggi “angolo del caffè“, ho collezionato tutti gli scritti, ho ricevuto e registrato le testimonianze, come sempre mi rivolgerò alla magistratura segnalando anche chi “permette e tollera” minacce e insulti, e chi da la sua solidarietà ai mafiosi  o guarda da un’altra parte senza pudore.

Noi abbiamo operato, e se serve lo faremo altre mille volte, dopo aver ricevuto una “interdittiva antimafia“, ovvero un documento della Prefettura che ci avverte e ci obbliga ad agire. Nel dettaglio, l’interdittiva comporta che il Prefetto escluda che un imprenditore – pur dotato di adeguati mezzi economici e di una adeguata organizzazione – meriti la fiducia delle Istituzioni (vale a dire, che risulti «affidabile») e possa essere titolare di rapporti contrattuali con le pubbliche Amministrazioni o degli altri titoli abilitativi, individuati dalla legge. Quindi, di conseguenza, l’ufficio commercio del comune di Buccinasco, sotto la mia super visione DIRETTA e con l’ausilio della Polizia Locale, ha ordinato la chiusura della pubblica attività sul territorio.

Ricordo a chi ha smarrito la retta via che lo Stato è qui, quello stesso Stato che si compone di tutte le sue parti, che vanno dal comune di Buccinasco con i suoi dipendenti e la sua polizia locale  fino ai massimi vertici della Magistratura e delle Forze dell’Ordine, siamo una “sola” cosa, ognuno deve fare la sua parte.

Nelle prossime settimane, una volta entrati in servizio i nuovi agenti che stiamo assumendo (4 agenti e 3 ausiliari), procederemo a ulteriori controlli a tappeto sulle attività commerciali del territorio, per garantire sicurezza e legalità ai nostri cittadini.

Contemporaneamente saranno fatti controlli amministrativi “incrociati” su pratiche edilizie e nuove attività. 

Il 1 di marzo incontrerò sua Eccellenza il Prefetto di Milano, anche a lui esternerò la precisa, consapevole e decisa volontà di questa amministrazione di continuare sul sentiero virtuoso intrapreso da anni.

Rino Pruiti
Sindaco
Buccinasco Italia

3 commenti

  • sax

    Rino non siete soli !
    Mi piacerebbe leggere i commenti a tuo sostegno di tutti, opposizioni comprese.
    Se non lo fanno io, e sono certo altre centinaia di cittadini di Buccinasco lo faranno, riterrò i soliti noti come conniventi mafiosi, bastardi luridi da isolare e condannare.
    Ed ora li aspettiamo: vediamo se hanno il coraggio di alzare la voce contro le mafie.
    Mi ripeto : se non lo fanno sono la loro tesso livello, senza scuse e senza ma.
    Grazie per quello che fate.

  • assterixx

    Mi sembrs che quel locale sia di proprietà di alcune persone c he lo hanno dato in gestione ad un tizio che stranamente lo ha sua volta dato in gestione a queste persone . È come se io affitto un appartamento e poi lo gestisco come affittacamere . O no ?!?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.