#Buccinasco: prima gli italiani, ma davvero !

Mi riprometto sempre di vivere le idiozie che leggo con serenità, considerandole un male incurabile della nostra società locale o globale che sia, però a volte il vaso della pazienza trabocca e per mantenere la mia salute mentale devo reagire.

Una buona parte delle energie della passata amministrazione del sindaco Maiorano, di cui ero Vice Sindaco, è stata occupata a mettere a posto tutte le nefandezze, illegalità, delibere errate, scelte scellerate, cause civili e penali in corso… causate dalla Giunta di destra del sindaco Cereda, insomma: tanta roba e tanti soldini persi. Ho fatto i conti, ad oggi stiamo parlando di oltre un milione di euro in spesa corrente oltre a danni morali, di immagine e alla sofferenza degli esseri umani coinvolti, dipendenti comunali compresi.

Ma chi erano i partiti locali e nazionali che hanno fatto eleggere Cereda e la sua amministrazione? [fonte ministero interni ==> Salvini]

ECCOLI 

Detto questo uno si aspetterebbe che i protagonisti di quell’epoca e le forze politiche coinvolte a vario titolo (c’è anche chi allora era con Cereda ed oggi fa il caporione grillino e , dentro Forza Italia, la componente del movimento “comunione & liberazione” con 4 consiglieri comunali), stiano in silenzio a testa bassa…

Invece ? Invece tutto il contrario, ovvero quando si portano in consiglio le “sanatorie” e le soluzioni per i misfatti del 2007-2011, le destre e i grillini hanno pure da dire, criticano, votano contro, mistificano i fatti.

A noi tocca mettere a posto le cose, lo stiamo facendo ANCHE sotto il mio mandato approvando DEBITI FUORI BILANCIO e altro… cose che non ci piacciono ma tocca a noi fare pulizia.

Ultimo caso in ordine di tempo (ma non sarà l’ultimo purtroppo) abbattimento e ricostruzione della casetta di legno agli orti di via lavoratori, istallata abusivamente sempre dagli stessi, invece di chiedere SCUSA, la lega di Buccinasco, destrorsi vari e grillini del giorno dopo, fanno polemica, roba da pazzi !

Il consigliere leghista Imberti è arrivato a dichiarare che la casetta in legno abusiva (fatta da loro) è uguale al campo Sinti, come se i tanti bambini [ ITALIANI ] del campo siano da considerasi alla stregua di una baracca di legno, alla faccia ! Senza vergogna… senza pudore.

Ma chi ha creato il campo nel 1994 a Buccinasco? I comunisti? Gli alieni invasori? Ma vaaa !!! Sempre loro ! Sempre le destre locali che cambiano nome ma mai le facce !

E’ proprio vero, chi oggi grida: PRIMA GLI ITALIANI ! .. li ha sempre fregati gli italiani …

Rino Pruiti

9 commenti

  • sax

    E ora aspettiamo le solite reazioni fatte di menzogne, ignoranza, arroganza e quant’altro di peggio dai soliti noti.

  • Massimiliano Veggetti

    grande sindaco

  • gli amici di gudo gambaredo e non solo...

    BRAVO PRUITI SINDACO … a ma lo è già, figa menomale grande!

  • Anonimo

    Queste persone non sanno proprio cos’è la politica con la P maiuscola. Loro sono fantapolitici!

  • Francesco Capizzi

    Bravo Sindaco !
    sono con te e apprezzo moltissimo ciò che stai facendo .

  • peppe

    Sindaco, anche Grillo votava Berlusconi,ma poi in tanti lo hanno abbandonato. Sai, non passa giorno che il PD non abbia il suo arrestato eppure vengono da una storia importante di grande moralità di “diversità”, in tanti oggi votano 5 Stelle. Per loro “sfortuna” i grillini non diventeranno mai professionisti della politica.

  • Luigi

    Ho l’orto in Via dei Lavoratori, da circa sei anni. Ciò che ho sempre saputo è che la baracca esistente nell’area degli orti è stata portata lì in maniera illegale, costruita in maniera illegale e data in gestione a una associazione sapendo che” l’Ente Parco Sud Milano” non ha mai rilasciato nessuna autorizzazione a che in quell’area ci fosse la presenza di qualsiasi costruzione anche se di legno ancor più se abusiva.
    Ora se venisse sanata una situazione d’illegalità quale sarebbe il problema? non capisco, se qualcuno ci spiega come si è arrivati ad oggi renderebbe un servizio alla trasparenza, scarsa , direi almeno fino a quando l’associazione l’ha avuta in gestione, e che, fallita questa e consegnate le chiavi della baracca in Comune, la stessa non è stata più utilizzata. Ora, è più giusto che quella baracca resista in uno stato di abbandono o che venga sostituita da una che abbia i crismi dell’agibilità, delle autorizzazioni per degli impianti a norma, dei servizi adatti a essere usati dagli ortolani assegnatari: donne , uomini e disabili? A me la risposta appare scontata. Luigi.

  • el pret de ratanà

    Scusi Sindaco, a baracca chiusa.
    Ma adesso gli ortisti, dove vanno a fare i loro “bisogni”?

    Ci concimano gli orti? (Sic!)

    El pret de Ratanà (Monumentale della città campo 20 tomba 93A lato ovest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.