#Buccinasco: il 15 giugno comincia la vigilanza armata (comunale) del territorio

#Buccinasco – Come promesso in campagna elettorale, dal 15 giugno 2018, comincia la vigilanza armata del territorio a cura di ITALPOL VIGILANZA S.R.L. polizia privata. Per farlo la mia amministrazione ha aderito ad una convenzione stipulata tra la Città metropolitana di Milano e il RTI tra IVRI Istituti di Vigilanza Riuniti d’Italia Spa, Sicuritalia Spa, Italpol Vigilanza Srl, Allsystem Spa.

Il servizio si avvarrà di una macchina e di una guardia dedicati al territorio, durante le ore serali e notturne, a copertura di tutti gli obbiettivi pubblici, dovrà quindi pattugliare il territorio e rispondere, in pochissimi minuti, alle segnalazioni degli allarmi.

Si valuterà poi in seguito un’eventuale estensione del servizio per la gestione condivisa di allarmi (nuovi e moderni) e di tutte le telecamere di video sorveglianza poste a controllo degli immobili (interne ed esterne).

Questa è una prima, seria e concreta risposta a tutela del bene pubblico e contro il vandalismo.

Rino Pruiti
Sindaco
Buccinasco MI

4 commenti

  • el pret de ratanà

    Armati de che?

    Ma gli avete dato in dotazione i TASER, onde evitare sparatorie inopportune?

    El pret de Ratanà (Monumentale della città campo 20 tomba93A lato ovest)

  • Scusate se utilizzo questo mezzo per porre un quesito di tutt’altro interesse riguardante la pulizia delle strade: che senso ha pulire le strade e lasciare i marciapiedi sporchi. se si è sempre fatto così non è detto che non si possa cambiare. non si potrebbero alternare le pulizie una volta i marciapiedi e una volta le strade? grazie anche se so a priori né il commento verrà preso in considerazione né verrà letto. tentare non nuoce.

  • Marinella, non esiste nessun essere umano al mondo che possa dire che io non abbia preso in considerazione le sue critiche o i consigli.

  • Sparargli no, ma una bel ceffone, quelli che rompono panchine, buttano le bici nelle rogge o le spaccano, imbrattano i gazebo ecc. se lo meriterebbero. Un giorno vorrei che uno psicologo mi spiegasse, o almeno ci provasse, che gusto ci provano questi imbecilli a fare queste cose. Io le trovo totalmente ripugnanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.