#Buccinasco: il consigliere Manuel Imberti e l’insostenibile leggerezza dell’essere

MATTEO SALVINI CON MANUEL IMBERTI

MATTEO SALVINI CON MANUEL IMBERTI

Oggi vorrei parlarvi del contributo che il consigliere comunale Manuel Imberti della LEGA fornisce (da quasi un anno), al consiglio comunale. Subito si dirà che sto sparando a una zanzara con un cannone, può essere, ma le zanzare sono fastidiose e fanno danni.

L’inesperto Imberti approda in consiglio a luglio 2017, all’opposizione, contro tutti e tutto,  duro e puro si preoccupa subito di impedire l’arrivo di “clandestini” a Buccinasco, presenta interrogazioni e ordini del giorno, salvo poi scoprire che Buccinasco non ospita nessun adulto “richiedente asilo”.

Non potendo seminare odio e sfruttare la questione stranieri, immediatamente “diversifica” le sue battaglie politiche, si oppone ai provvedimenti che la mia amministrazione ha fatto per i piccoli commercianti, gli artigiani e le imprese (sgravi fiscali, baratto amministrativo, riduzione oneri, facilitazioni per capannoni ecc.), dichiarando che lui è contro le multinazionali che “sfruttano i lavoratori” !

Inutile ricordargli che per essere “lavoratori” prima ci deve essere il lavoro.

Persevera opponendosi persino al bus gratuito che abbiamo messo da e per la zona industriale al confine di Trezzano S.N. per i lavoratori, l’arrivo di AMAZON (100 nuovi posti di lavoro che sto cercando di portare a casa per i MIEI cittadini) lo fa inorridire… lui non lavora.

Non contento vaga per le scuole evidenziando tutte le cose che non vanno, senza poi fare nessuna proposta per risolvere il problema, anzi votando contro il bilancio di previsione che prevede, appunto, importanti investimenti per scuole e palestre.

Poi ha un’illuminazione: a Buccinasco ci sono dei capannoni con la copertura in CEMENTO- AMIANTO !!! Ma va?! DAVVERO? Vuole che ci pensi il comune, non chi di dovere, ovvero la regione Lombardia leghista da oltre 20 anni o il governo nazionale con i ministri della lega.

NO! Ci deve pensare Buccinasco! Fa nulla se fino al gennaio 2018 non avevamo titolo, fa nulla se nessun comune può permettersi spese per milioni di euro per esautorare i privati inadempienti… fa nulla se la Regione Lombardia leghista in questi 20 anni non ha mai creato nuove discariche per il pericoloso materiale e non si sa dove smaltirlo…

Niente, a Manuel i fatti non interessano, la realtà non gli interessa, importante “apparire” e lanciare slogan per raccattare ancora qualche voto alle prossime elezioni.

Il comune di Buccinasco è forse l’unico comune della provincia a fare qualcosa di serio sulla questione amianto, ma ne parleremo in un articolo “serio”, non qui.

L’apice “dell’attività politica” del nostro prode consigliere (per ora) si è manifestata ieri sera in consiglio, dove è riuscito a NON votare a favore della variazione di bilancio che stanzia, con urgenza, soldi PER:

  • CREARE SUBITO DUE CLASSI DI ASILO NIDO IN MODO DA CALMIERARE LA LISTA D’ATTESA – OVVERO PER FAVORIRE LE FAMIGLIE DI BUCCINASCO;
  • DARE 30.000 EURO AGLI ORATORI PER I CENTRI ESTIVI;
  • ACQUISTARE ATTREZZATURE SPORTIVE PER LE PALESTRE (QUELLE CHE LUI DICE CHE BISOGNA METTERE A POSTO);
  • UN IMPIANTO DI RAFFRESCAMENTO PER IL CENTRO DIURNO DISABILI;
  • LA SOSTITUZIONE LAMPIONI A ROMANO BANCO PER LA SICUREZZA DI TUTTI.

Ecco, questa è la politica che non vorrei mai vedere al potere nella mia città, alle ultime elezioni abbiamo rischiato che Manuel Imberti ci governasse, abbiamo vinto per soli 312 voti, stiamo attenti. Meditiamo.

Ora, finiti i miei 10 minuti di “ricreazione”, torno a dedicarmi alla città. 😉

Rino Pruiti

 

 

 

4 commenti

  • Per entrare in consiglio comunale , così come per accedere al voto a mio avviso, servirebbe una soglia di QI sotto la quale si è democraticamente esclusi. Almeno ci sarebbe un’ opposizione fattiva.

  • waiting M4

    Grazie sindaco,speriamo per i nostri ragazzi che invecchiano senza lavoro.

  • GLI AMICI DI GUDO

    un ragazzino spocchioso, ignoratelo

  • Joe Cicoria

    Un “Tira a Campari” come il suo idolo Salvini

    Costui non era un “lingua in bocca con lo Schiavone?”

    Una “coppia di fatto!” e misfatto!

    Che dire! Poteva valerne la pena ma lo Schiavone ha preferito farla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.