#BUCCINASCO: IL BOSCO DEI 100 ALBERI PER IL QUARTIERE ROBARELLO – DATA SPOSTATA AL 24 MARZO

Sabato 24 marzo alle ORE 9 cittadini, associazioni e amministratori insieme per l’iniziativa “La vuoi piantare?” con la piantumazione di 100 alberelli da frutta nell’area verde di via degli Alpini, davanti alla nuova sede della Protezione Civile, nel seminterrato della scuola primaria

Buccinasco (26 febbraio 2018) – Un nuovo bosco urbano a Buccinasco. Cento alberi per l’area verde davanti alla nuova sede della Protezione Civile, nel seminterrato della scuola primaria di via degli Alpini.

Si svolgerà SABATO 24 MARZO ALLE ORE 9 del mattino l’evento “LA VUOI PIANTARE?” organizzato dall’Amministrazione inizialmente per sabato 3 marzo. Viste le previsioni di maltempo e per consentire un’ampia partecipazione si è deciso questa mattina di rinviare la manifestazione di qualche settimana.

Le associazioni, i cittadini e le famiglie sono invitate a contribuire alla piantumazione di 100 alberelli da frutta. Il Settore Ambiente ha provveduto alla scelta e all’acquisto di 20 ciliegi (Prunus Avium), 20 fichi (Ficus), 20 nespoli (Mespilus Germanica), 20 cachi (Diosoyros Kaki), 20 melograni (Punica Granatus). Il primo grande frutteto pubblico del territorio dove è prevista anche l’installazione di un gazebo di legno.

Hanno già aderito le associazioni Messinscena, Accademia dei Poeti Erranti, Gas La Buccinella, Legambiente Circolo Il Fontanile Corsico-Buccinasco, Protezione Civile Buccinasco, LHUB, Comitato Pro Bambini Bielorussi Onlus, CoderDojo MiSo, Croce Rossa Buccinasco, A.s.d Do Jang Rising Hwarang, Asemi, Ventunesima Donna, Artenegia e Retake Buccinasco che ha lanciato nelle scorse settimane una raccolta fondi per acquistare una trivella a scoppio, per poter effettuare i buchi nel terreno e agevolare il lavoro dei volontari. La Protezione Civile nei giorni scorsi infatti ha già iniziato a preparare il terreno: ora tocca a tutti i cittadini fare la propria parte!

Ufficio stampa Comune di Buccinasco

13 commenti

  • Marco

    Buongiorno Rino,
    ottima l’idea di piantare alberi da frutta in un area verde comunale però farei notare che gran parte dell’area dove sono destinati gli alberelli è oggi impropriamente utilizzata come area cani.
    Come sarà possibile conciliare la crescita degli alberelli con il pascolo dei cani ?
    Leggo poi che sarà realizzato un gazebo di legno e desideravo sapere se il Comune pensa di rendere più sicura l’area con un po di illuminazione.
    In altri termini desideravo sapere se, in aggiunta alla piantumazione, si sta pensando ad un progetto complessivo di riqualificazione dell’area ipotizzando la creazione di un nuovo piccolo parco comunale.
    Grazie in anticipo per le risposte.

  • Si Marco, di fatto ci sarà un parco bellissimo

  • Marco

    Ottima notizia Rino !
    Possiamo avere qualche ulteriore anticipazione/dettaglio sul progetto del nuovo parco ?

  • Anonimo

    Buongiorno,
    ottima l’idea finalmente di riqualificare tutta l’area, compreso mi auguro anche le aiuole davanti all’ingresso della scuola.verso la Esselunga (magari provvedendo a rimuovere anche delle fioriere inutili davanti all’ingresso scuola, posate da tempo e senza ne piante ne fiori)
    Come ha fatto notare Marco l’area del nuovo Bosco, da diverso tempo è diventata una immensa area cani senza controllo, quindi non so come sarà compatibile con i nuovi alberi,
    Tra l’altro mi permetto anche segnalare un “povero palo” isolato davanti ai numeri civici 46 e 48 di via degli alpini, che potrebbe essere utilizzato mettendo un bel cestino raccoglicarta oppure venga tolto il palo che una volta sosteneva uno specchio.
    Cordialmente

    Maria Grazia

  • Marco

    Buongiorno a tutti,
    concordo con quanto detto da Maria Grazia in quanto tutta l’area intorno alla scuola di Robarello potrebbe essere riqualificata in modo da poter essere maggiormente vissuta da tutti i cittadini della zona.
    In merito all’immensa area cani che si è venuta a creare, ritengo che se fosse progettato e realizzato un nuovo parco ci potrebbe essere anche una vera e propria area cani circoscritta (come già avviene oggi al parco Mortisia) che potrebbe tranquillamente conciliarsi con il nuovo frutteto cittadino.
    Attendiamo quindi fiduciosi i prossimi sviluppi.
    Cordialmente.

  • Marco

    Buongiorno Rino,
    l’iniziativa di sabato con la piantumazione degli alberi da frutta in zona Robarello, grazie alla collaborazione della Protezione Civile, è ben riuscita ed ha avuto una buona risposta da parte dei cittadini intervenuti ! 🙂
    Desideravo sapere se ci sono anche dei progetti per rendere più vivibile l’area verde dove è avvenuta la piantumazione.
    Nei precedenti post parlavi di creazione di un parco pubblico, ci puoi dare delle anticipazioni o è ancora tutto in progetto ?
    Grazie in anticipo per le risposte. Marco.

  • Paola

    Non mi sembra ne siano stati piantati 100… è prevista un’altra giornata?

  • L’operazione non è finita per motivi tecnici, adesso si posizionerà anche un gazebo di legno… poi a seguire altri interventi

  • Joe Cicoria

    Se gli aderenti a tutte queste associazioni sono così felici di piantare alberi, figuratevi i loro cani!.

  • Marco

    Buongiorno Rino,
    ho notato con piacere che nella scorsa settimana come promesso è stata installato un gazebo in legno all’interno del “bosco dei 100 alberi” in zona Robarello.
    Ora immagino che ci possano essere altri interventi volti alla realizzazione di un vero e proprio giardino pubblico comunale.
    Tra questi interventi mi permetto di segnare i seguenti a mio avviso indispensabili:
    1) creazione almeno di un vialetto pedonale in grado di collegare il sopracitato gazebo con la strada anche per proteggere al meglio le piante da frutta da poco piantate.
    2) illuminazione del vialetto in modo da garantire una maggiore sicurezza pubblica a chi volesse passeggiare ed accedere al giardino anche nelle ore di buio.
    3) creazione di un’apposita area cani delimitata e collocata all’esterno dell’area piantaumata in modo da regolare ciò che oggi avviene in maniera impropria da parte di chi libera al pascolo i cani (nonostante la presenza di un cartello che obbliga il guinzaglio)
    Pensi che questi tre punti possano essere realizzati ?
    Grazie.

  • Si Marco, nel tempo faremo tutto

  • Anonimo

    Marco, nella lista, ti sei dimenticato la fermata della Metropolitana!

  • Marco

    Per la fermata della Metropolitana attendiamo fiduciosi gli esiti dello studio di fattibilità.
    Nell’ultimo periodo ho la sensazione che il Comune di Milano stia valutando seriamente una fermata al “Ronchetto”ovvero tra la stazione “San Cristoforo M4” e la vasta area che sarà adibita a deposito/officina/uffici della M4.
    L’esigenza nasce, non tanto perchè Milano intende agevolare i comuni di prima fascia, ma perchè tale nuova fermata sarebbe funzionale e quasi indispensabile per il nuovo maxi polo ospedaliero che sorgerà in quell’area, ma per noi di Buccinasco andrebbe bene comunque.
    A tale proposito riporto di seguito le dichiarazioni rilasciate (09 aprile 2019) dell’Assessore Regionale al Welfare Gallera:
    “…. Siamo inoltre in fase di definizione dell’Accordo di programma per la realizzazione del nuovo ospedale unico e presto trasmetteremo al Comune di Milano il piano dettagliato dell’operazione. Non possiamo permetterci di interrompere la corsa all’innovazione che si concretizza con la realizzazione di un nuovo presidio moderno e funzionale, strutturato sulle eccellenze dei due poli esistenti.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.