#BUCCINASCO DOTE SPORT: DOMANDE ENTRO IL 31 OTTOBRE

Le famiglie residenti in Lombardia da almeno 5 anni e con un ISEE di 20 mila euro (30 mila euro se in presenza di minori disabili) possono chiedere un aiuto economico per le attività sportive dei figli dai 6 ai 17 anni

Regione Lombardia ha aperto il bando “Dote Sport” per la stagione sportiva 2017/2018 rivolta alle famiglie con figli tra i 6 e i 17 anni che praticheranno uno sport nel periodo settembre 2017 – ottobre 2018.

Un aiuto economico del valore da 50 a 200 euro che può essere richiesto, presentando la domanda esclusivamente on line, se almeno uno dei due genitori è residente in Lombardia da almeno 5 anni, la famiglia ha un ISEE fino a 20 mila euro e fino a 30 mila euro in presenza di un minore con disabilità e se è stata effettuata la preiscrizione all’attività sportiva da svolgere tra settembre 2017 e giugno 2018. Le attività sportive devono prevedere il pagamento di quote di iscrizione o di frequenza, hanno una frequenza di almeno 6 mesi, sono tenute da associazioni o società sportive dilettantistiche iscritte al Registro Coni o affiliate a Federazioni sportive nazionali (tutti i dettagli sul sito di Regione Lombardia).
In graduatoria avranno la priorità i nuclei familiari con l’ISEE più basso e, a parità di ISEE, si terrà conto della data e dell’ora dell’invio della domanda al protocollo regionale (on line con il sistema SIAGE).

COME FARE LA DOMANDA
Per partecipare al bando occorre presentare la domanda on line collegandosi al sito www.siage.lombardia.it. Per accedere al servizio è necessario registrarsi autenticandosi tramite Spid o la Carta Regionale dei Servizi o la Carta Nazionale dei Servizi e poi seguire le istruzioni, indicando dati anagrafici e codice fiscale, grado di parentela col minore, telefono e mail, residenza da almeno 5 anni, valore ISEE, dati anagrafici e codice fiscale del minore, l’eventuale certificato di disabilità, dati dell’associazione/società sportiva, costo e durata del corso. Si deve anche dichiarare di non aver percepito rimborsi o altre forme di agevolazione da Regione Lombardia o da altri enti pubblici.
Terminata la procedura di compilazione, inviare la domanda e fare la protocollazione on line (senza il numero di protocollo la domanda non può essere protocollata).

ASSEGNAZIONE DOTE
Chiusa la raccolta delle domande, Regione Lombardia procede alla verifica dei requisiti. Entro il 31 dicembre 2017 sarà approvata la graduatoria delle domande ammesse, non ammesse, ammesse ma non finanziabili. Le domande saranno poste in ordine di valore ISEE crescente e soddisfatte fino alla concorrenza delle risorse disponibili per ciascun territorio provinciale, salvaguardando in tutti gli elenchi provinciali la riserva di dotazione, pari al 10% della dotazione a favore delle domande per minori diversamente abili (nell’ambito della riserva prevista per le famiglie con minori diversamente abili, l’assegnazione della dote avverrà prima per ciascun minore diversamente abile e successivamente per gli altri minori presenti nel nucleo familiare, dando sempre la priorità all’ISEE più basso).

IL RIMBORSO
Chi rientra nell’elenco delle famiglie ammesse, per avere il rimborso deve compilare e consegnare alla Regione dal 1° marzo al 31 luglio 2018 un modulo disponibile sulla piattaforma SIAGE, allegando la copia del pagamento del corso e la copia dell’attestato di frequenza al corso/attività sportiva. Entro 90 giorni dalla consegna Regione Lombardia farà il versamento tramite bonifico.

Il modulo può essere consegnato a mano in una delle sedi degli uffici territoriali della Regione, tramite raccomandata (allegando anche la copia della carta di identità), online con la firma digitale o la Carta Regionale dei Servizi o la Carta Nazionale dei Servizi.

2 commenti

Rispondi