#Buccinasco: il comune cerca di dare casa alle famiglie in difficoltà, ma c’è chi si lamenta

Condominio Via Don Minzoni 11 Buccinasco MI

Condominio Via Don Minzoni 11 Buccinasco MI

Come è noto stiamo cercando, in ogni modo, di aiutare le molte famiglie in difficoltà di Buccinasco. Infatti nel bilancio 2014 abbiamo previsto: 167 mila euro in più rispetto allo scorso anno a sostegno della disabilità110 mila euro per le famiglie colpite dalla crisi economica; 60 mila per lo Sportello Lavoro e 30 mila euro per l’introduzione del microcredito per l’avvio di attività micro-imprenditoriali.

Purtroppo aumentano anche i nuclei familiari senza casa, persone “in mezzo a una strada“.

Per cercare di fare qualcosa di concreto abbiamo deciso di ristrutturare i 3 appartamenti sequestrati alla mafia (che qui si chiama ‘NDRANGHETA ), dividendoli in due potremo dare subito un alloggio a 6 nuclei.

Per questo è in corso la ristrutturazione dell’appartamento di via Don Minzoni nr. 11: si sta procedendo ai lavori per realizzare un bagno cieco, con un’apertura sulla facciata (necessaria e obbligatoria), per lo sfiato di areazione forzata, per altro già realizzata da privati in altri appartamenti dello stesso condominio.

Apprendo che alcuni residenti si lamentano di questi lavori, si sono rivolti ‘addirittura’ alla stampa ! Ritengo questa protesta veramente inopportuna e triste.

Ma la vera notizia in un comune ‘normale’ non dovrebbe essere: ‘IL COMUNE DA LA CASA A 6 FAMIGLIE UTILIZZANDO GLI APPARTAMENTI DELLA MAFIA’ ?!

Ma sappiamo di non essere ancora un comune ‘normale’ vero ?!

Spiace che i condomini si lamentino di questa nostra azione così utile e concreta verso altri concittadini in difficoltà, anche perché il Comune (lui) sta agendo secondo le norme e i regolamenti, come sa l’amministratore del condominio a cui sono state inviate tutte le comunicazioni.

Non ho altro da aggiungere, noi andremo avanti con fermezza utilizzando a scopo sociale tutti i beni confiscati alle mafie che ci sono stati assegnati dallo Stato, che tutti se ne facciano una ragione a Buccinasco Italia.

Rino Pruiti
Vice del Sindaco
Assessore
Buccinasco

14 commenti

  • adele

    ERA MEGLIO AVERE VICINI MAFIOSI PER QUESTI CONDOMINI, ANZICHE’ CITTADINI ONESTI PERO’ CON DIFFICOLTA ECONOMICHE………….CHE GENTE, NON CI SONO PAROLE.

  • Matteo P.

    che tristezza ragazzi

  • ROBE DE PAZZI

    RINO MA CHI VE LO FA FARE!!!! SOLO A BUCCINASCO UNA GIUNTA CHE FA QUELLO CHE STATE FACENDO VOI PUO’ ESSERE CRITICATA!!! ROBA DA PAZZI!!!

  • RobeNORD

    Rino, fregatene e vai avanti. Quella stampa forse è pagata…. Hai tutta la mia solidarietà: incredibile, la realtà supera la fantasia! Qui bisogna FARE anche perché a Roma vivono su un altro pianeta e se ne fottono dei disoccupati e di chi non ha la casa, la gente si sta impoverendo e quelli fanno il teatrino sulla riforma del Senato! ABOLIRLO ! Comunque a proposito ci fai sapere se e cosa ha risposto il Consigliere Fiorello Cortiana? Grazie, ciao!

  • Roberto concretamente, al netto delle sciocchezze che ho letto, non vogliono che persone in difficoltà abitino nel loro condominio.

  • Roberto DM… si… lo ammetto, a volte mi sorprendi, grazie.

  • Big Bamboo

    Vicedelsindaco,
    Ma la vera notizia in un comune ‘normalmente “mafioso” non dovrebbe essere:

    ‘IL COMUNE DA LA CASA A 6 FAMIGLIE Mafiose UTILIZZANDO GLI APPARTAMENTI DEL COMUNE ?!

    Ma Taracchi! Sappiamo di non essere ancora un comune ‘normale’ vero ?!
    E già!!! (Sic)!

  • Paolo Caimi

    Conto che i signori che si oppongono decidano di riportare qui le loro motivazioni firmandole con nome e cognome,da parte mia, per quel che vale, le leggerò con totale disponibilità a capire.
    Per il resto patetica feccia.
    Saluti.
    Paolo Caimi

  • Paolo, purtroppo stanno scrivendo sui social, lo fanno con nome e cognome, senza vergogna, senza pudore, questa è l’italia che abbiamo ereditato, questa è la Buccinasco che ha votato al 70% Berlusconi e il berlusconismo e che oggi, in parte vota Renzi &.c.

    Ti riporto un commento per farti capire il livello:

    Giacomo TuonodiSangue Morandi · 3 amici in comune
    Forse se il comune ha tutta questa voglia di aiutare GLI STRANIERI potrebbe costruire alloggi popolari anziché trattare in questo modo sovietico i suoi cittadini. Poi non lamentiamoci che la gente si stanca e vota l estrema destra perche SE questo è ciò che una parte dell amministrazione davvero complimenti per l esempio pessimo.
    11 h · Mi piace

    Giacomo TuonodiSangue Morandi · 3 amici in comune
    Veramente non se ne può più di questi comportamenti.

    Usate i VOSTRI alloggi per fare ste cose cosi magari evitate l emorragia di consensi.

    Ho risposto Paolo, ho risposto duramente ma ammetto che mi vergogno e provo tanta pena per questi mie concittadini.

    Rino Pruiti Giacomo TuonodiSangue Morandi provo solo pena per te. Gli ‘stranieri’ di cui parli sono cittadini italiani di Buccinasco, una famiglia di 3 persone con il padre malato cronico e la mamma che ha perso il lavoro e quindi sono stati sfrattati da un alloggio dove pagavano regolare affitto da 14 anni. L’alloggio di via don minzoni 11 è proprio del comune, è nostro, è del popolo tolto alla mafia che ci abitava nel silenzio del condominio. Una preghiera, in futuro, siccome io mi candido sempre e solo a cariche dove per votarmi si deve scrivere il mio nome sulla scheda… NON LO FARE ! NON MI VOTARE MAI ! NON LO SOPPORTEREI !!!

  • Paolo Caimi

    Pruiti, premesso che l’aiuto alle persone fragili viene prima di tutto, si tratta di capire quali possano essere i percorsi da seguire.
    Il concetto ” non nel mio giardino” è molto diffuso e riguarda tutti, troppo facile dire di no fino a quando non si è coinvolti ( pensa se ti mettessi in casa chi so io…), è semplicistico superarlo solo stigmatizzandolo.
    Cosa ha fatto il Comune per preparare questa operazione? Come ha informato gli abitanti ? Non tanto con l’obiettivo di convincere i contrari, ma per rafforzare le convinzioni dei favorevoli e stimolare l’attenzione dei dubbiosi.
    Cosa è stato fatto per “risarcire” i cittadini che in qualche modo si prendono un carico che è di tutta la comunità?
    In un mondo in cui ognuno di noi si sente, giustamente, soggetto non è più possibile non pensare a questi passaggi, se non pagandone le conseguenze.
    Saluti.
    Paolo Caimi

  • Paolo, abbiamo comunicato, non nasconderti dietro un dito, alla fine il sentimento che traspare è sempre quello: “aiutiamoli ma non dove abito io”. Delle conseguenze me ne frego. Meno filosofi sinistrorsi e più concretezza.

  • Paolo Caimi

    Sul nascondersi dietro un dito..
    Conta che non capiti mai “non nel mio giardino”, non hai idea di quante cose non vorresti nel tuo giardino…in senso lato
    Evidentemente avete comunicato male.
    Me ne frego… è una frase che ho già sentito
    Saluti.
    Paolo Caimi

  • Si Paolo, si può sempre fare meglio ma in fondo sai che è inutile tentare di comunicare quando il problema vero è ‘altro’ .

  • Pingback: #Buccinasco: il comune cerca di dare casa alle famiglie in difficoltà, ma c’è chi si lamenta - Rino Pruiti [il blog] Buccinasco - Webpedia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.