#Buccinasco : Amianto nelle scuole, partono i lavori

sicurezza-a-scuola1VIA L’AMIANTO dalle scuole. E’ questa la priorità dell’ Amministrazione buccinaschese che, a breve, darà il via ai lavori di rimozione del materiale pericoloso riscontrato nei plessi scolastici. Passate al setaccio le scuole di Buccinasco potranno tornare a essere edifici sicuri sotto ogni punto di vista.

Grazie a un progetto promosso dai tecnici comunali nel 2013 e finanziato dalla Regione Lombardia saranno infatti sanate le criticità emerse: il tetto della scuola Primo Maggio e la pavimentazione della palestra di via Emilia.

«Per la prima volta nella storia del nostro Comune – spiega l’assessore ai Lavori pubblici Rino Pruiti – è stata eseguita un’analisi di tutti gli edifici pubblici di Buccinasco: l’amianto è stato rilevato solo in queste due strutture e abbiamo deciso per un intervento tempestivo. Ci teniamo a rassicurare le famiglie: gli studenti non corrono alcun pericolo, i lavori saranno effettuati con la più alta attenzione e in loro assenza»

MA LA SICUREZZA deve essere a tutto tondo. Ecco allora che l’attenzione si rivolge all’illuminazione pubblica spesso origine di zone d’ombra difficilmente controllabili e quindi potenzialmente pericolose. «La nostra intenzione – spiega Pruiti – è di riscattare tutti i pali presenti a Buccinasco (il 73% su 3.300 è di proprietà Enel Sole): il costo potrebbe essere molto elevato, circa un milione di euro ma verrebbe ammortizzato nei prossimi anni grazie all’abbattimento sia dei costi di manutenzione che della bolletta. Alcuni pali, inoltre, sono ormai obsoleti: con lampade a led, avremmo un risparmio energetico di oltre l’80%. Pensiamo anche a possibili investimenti, da realizzare come Amministrazione o affidare a società specializzate, sulle energie rinnovabili come il fotovoltaico sui tetti di scuole e altri edifici grazie all’utilizzo di incentivi economici».

Fra.Sant.
IL GIORNO
25 febbraio 2014

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.