#Buccinasco – scuola : Aria pulita nell’AulaSana di via Emilia

aula-aeratori_buccinasco_webSi è conclusa la fase di osservazione del progetto che ha portato nella primavera del 2011 all’installazione di due aeratori in un’aula al piano rialzato dell’istituto scolastico dove oggi si respira un’aria migliore. Un progetto-pilota che vede Buccinasco, in collaborazione con

l’iniziativa “AulaSana un respiro pulito nelle nostre scuole”, all’avanguardia per l’attenzione alla qualità dell’aria nelle scuole

Buccinasco (31 maggio 2013) – Sono rarissime in Italia le scuole dotate di ricambio d’aria ad alta filtrazione, recupero di calore e riduzione di livello acustico. Tra le pochissime c’è la scuola media statale di via Emilia, dove si è concluso il periodo di osservazione del Progetto AulaSana, che ha portato nella primavera del 2011 all’installazione di due aeratori in un’aula dell’istituto scolastico dove oggi si respira un’aria migliore.

Il progetto – altro vanto per la nostra città – è stato realizzato da un’azienda di Buccinasco, con il finanziamento del Comune e il consenso della Direzione scolastica. Ed ha visto il coinvolgimento del Politecnico di Milano, con due studenti (oggi ingegneri termotecnici) che hanno sviluppato una tesi di laurea sperimentale che ha dimostrato l’effettivo vantaggio dell’applicazione di aeratori d’ambiente a scambio termico in un’aula scolastica.

“La manutenzione delle scuole – afferma l’assessore ai Lavori pubblici Rino Pruiti – è una priorità della nostra Amministrazione che nel programma delle opere pubbliche ha stanziato 500 mila euro. Il progetto AulaSana è certamente molto positivo e altrettanto ambizioso, occorre valutare i costi per capire se è possibile procedere in altre aule e altri istituti”.

In pratica l’AulaSana di via Emilia è stata attrezzata con innovativi aeratori d’ambiente a recupero di energia, dotati di filtri capaci di eliminare quasi totalmente pollini e acari della polvere.

Come dimostrano numerose ricerche, all’interno delle aule scolastiche la qualità dell’aria è molto scadente e incide negativamente sulla salute degli scolari, provocando un aumento rilevante di tosse notturna, rinite, allergie e asma, ma anche sonnolenza e scarso rendimento.

“L’aula scelta per il progetto-pilota di Buccinasco” – spiega il responsabile Walter Bellini – “si trova al piano rialzato della scuola: l’installazione risale a marzo e aprile 2011; con il coinvolgimento del Politecnico, sono state effettuate misurazioni scienetifiche sul funzionamento. Risale a settembre 2012 la pubblicazione della tesi di laurea e ai sei mesi successivi un periodo di osservazione per valutare il funzionamento e il rendimento nel periodo invernale, oltre alle eventuali reazioni e giudizi degli allievi e i docenti. I risultati della ricerca del Politecnico sono molto importanti, dimostrano che con gli aeratori il livello di concentrazione di CO2 e altri inquinanti e inferiore rispetto alle altre aule”.

Ufficio stampa Comune di Buccinasco

 

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare l'articolo anche qui, gli articoli precedenti qui.

Rispondi