Buccinasco : A scuola di differenziata con Capitan Riciclo

capitan riciclo e la sua macchina

capitan riciclo e la sua macchina

Si è concluso nei giorni scorsi il ciclo di incontri con gli studenti delle scuole primarie, messi alla prova sulla separazione dei rifiuti – Buccinasco (8 febbraio 2013) – Cosa buttare nel bidone dell’umido, cosa in quello della carta, del vetro, o ancora, più difficile, nel bidone del multimateriale.

I bambini delle scuole primarie di via Mascherpa e via Primo Maggio, dodici classi in tutto, nelle scorse settimane hanno ricevuto la visita – un gradito ritorno – di Capitan Riciclo. Hanno “giocato” con lui e la sua macchina del riciclo, per imparare a differenziare in modo corretto i rifiuti (e insegnarlo ai genitori una volta a casa).

La raccolta differenziata rappresenta l’unica possibilità per ridurre significativamente i rifiuti che confluiscono in maniera indiscriminata nelle discariche e per limitare l’uso delle materie prime naturali, che, per definizione, rappresentano una risorsa non infinita. Per creare una vera e propria cultura del riciclaggio che sopravviva e dia frutti anche in futuro, occorre intraprendere azioni mirate alla sensibilizzazione delle generazioni più giovani: il luogo più adatto per fare questo è senza dubbio la scuola, dove i cittadini del domani apprendono le conoscenze fondamentali e acquisiscono i modelli di comportamento che faranno propri per il resto della vita.
Proprio per questo l’Amministrazione Maiorano ha fortemente voluto il ritorno di Capitan Riciclo nelle scuole di Buccinasco e già dallo scorso settembre ha aderito alla campagna “Puliamo il mondo” promossa da Legambiente.

In forma di gioco i hanno anche ragionato sulla necessità di ridurre i consumi e di conseguenza la produzione di rifiuti. Così come sui comportamenti e gli stili di vita che influiscono sul futuro dell’ambiente. Piccole cose come la raccolta dell’olio fritto dopo l’uso (va portato in discarica), l’uso di fazzoletti di stoffa anziché quelli di carta, la scelta di prodotti con pochi imballaggi. Perché anche le azioni quotidiane corrette contribuiscono alla costruzione di un modo migliore, più pulito, con meno sprechi e consumi. Grazie a Capitan Riciclo ne sono più consapevoli anche i bambini e le loro famiglie.

Ufficio stampa Comune di Buccinasco

Rispondi