BUCCINASCO, RINO PRUITI: “VORREI CHE PER UN ANNO NON SI MUOVESSE FOGLIA…”

Rino Pruiti . Buccinasco MIBuccinasco – Abbiamo capito che di riposare non se ne parla, anche perché io sono uno che si preoccupa per “natura” e, quasi sempre, faccio bene a preoccuparmi supportato dai miei anni di esperienza politica “attiva” nelle Associazioni di volontariato e nelle Istituzioni locali. Come ha detto qualcuno: “non sono pessimista ma ho troppe informazioni per essere ottimista“.

Nel 2002, sei ore dopo essere stato nominato Assessore, dovetti occuparmi, su ordine del Sindaco Maurizio Carbonera, della situazione al Laghetto Santa Maria di Buccinasco, nel cuore del nostro Parco Agricolo Sud Milano.

Durante il Commissariamento Prefettizio del 2001/2002 era stato approvato un piano di lottizzazione con relative edificazioni di carattere “sportivo”. Dopo un primo sopralluogo feci intervenire la Polizia Locale e l’ufficio tecnico per verificare, sanzionare e reprimere diversi abusi edilizi e un utilizzo “improprio” dell’area.

Fu veramente difficile intervenire perché il piano di urbanizzazione era stato approvato e mancava solo la relativa “convenzione”, quindi il proprietario dell’area aveva tutti i diritti di legge.

Un altro atto importante dell’allora Commissario Prefettizio fu esprimere la posizione del nostro Comune in merito al “piano regolatore provinciale” e alla relativa “viabilità”, cose importanti e determinanti per l’assetto futuro del territorio.

Oggi Buccinasco è di nuovo commissariata, ancora una volta dopo la rovinosa caduta di un governo di centro-destra, anche se le cause sono decisamente diverse.

Come ex oppositori chiederemo un incontro urgente con il Commissario.

Come Cittadino che si “preoccupa”, con estremo rispetto e deferenza, voglio però cominciare ad esternare subito un invito pubblico a chi reggerà il Comune per il prossimo anno: vorrei che a Buccinasco non si “muovesse foglia”, cioè che per le decisioni importanti si aspettasse la futura Amministrazione comunale legittimamente e democraticamente eletta dai Cittadini.

Non chiedo certo di paralizzare il Comune, i servizi e le aspettative dei Cittadini sono sacrosante e vanno soddisfatte in tutti i modi per l’ordinaria amministrazione.

Altri argomenti come la viabilità (locale e inter-comunale), l’urbanistica pubblica e privata, i beni confiscati alle mafie (rinnovo convenzioni legge 109/96 e nuove assegnazioni), il parco agricolo sud Milano e l’ambiente, sono troppo delicati e importanti da poter essere trattati oggi.

Rino Pruiti
Cittadino responsabile di Buccinasco
www.rinopruiti.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.