HUMANA Eco-Solidarity Award alla Città di Buccinasco

Pregnana M.se, 20 sett. 2012 – Le donne rappresentano il 70% della popolazione povera del mondo, sebbene costituiscono la metà della popolazione del pianeta. HUMANA People to People Italia ha potuto coinvolgere le donne del Sud del mondo, che giocano un ruolo determinante nei processi di sviluppo, anche grazie al contributo dei cittadini di Buccinasco, che, avendo donato una media di 6,23 chili di abiti usati nel 2011, hanno permesso istruzione per le donne, informazione sulla salute materno-infantile, coinvolgimento in programmi agricoli e in attività generatrici di reddito.

Per celebrare un risultato tanto significativo, HUMANA, giovedì 27 settembre presso la propria sede di Pregnana Milanese, premierà Buccinasco con l’HUMANA Eco-Solidarity Award nell’ambito della terza edizione internazionale dell’HUMANA People to People DAY 2012– Women in Action.

La giornata è realizzata da HUMANA in 20 Paesi europei allo scopo di aprire le proprie sedi alle istituzioni e al pubblico (programma in calce), per presentare la propria attività e spiegare come i vestiti usati contribuiscano a creare sviluppo.

L’organizzazione, impegnata da oltre trent’anni nel Sud del mondo con programmi umanitari, vuole attirare l’attenzione sulle disparità che colpiscono le donne nei Paesi in via di sviluppo e sulle attività a loro dedicate per renderle protagoniste della propria vita e della vita delle comunità a cui appartengono. Rendere noto il fenomeno serve a trovare nuove risorse e consapevolezza per liberare queste donne da fame, ignoranza, soprusi e malattie.

HUMANA People to People da sempre realizza interventi per e con le donne: fino ad oggi nelle 35 scuole magistrali che HUMANA gestisce in 4 Paesi di Africa, Asia e America Latina sono 6.100 le ragazze divenute maestre su un totale di 18.500 diplomati; sono invece 60.000 le donne che negli ultimi quindici anni hanno preso parte alla formazione agricola dei Farmers’ Club di HUMANA in Cina, Angola, Mozambico, Zimbabwe, Malawi,Zambia e Guinea Bissau, divenendo coltivatrici e commercianti di prodotti agricoli. Dal 2000 HUMANA ha informato su HIV e AIDS 4.260.000 donne, oggi più consapevoli dei rischi e attive nel diffondere le informazioni.

Tali interventi sono possibili anche grazie alle donazioni di abiti usati che HUMANA riceve quotidianamente negli appositi contenitori gialli presenti anche a Buccinasco. I 503.220 capi donati solo nel 2011 possono aver offerto formazione a 45 levatrici tradizionali, oppure una borsa di studio a 13 studentesse magistrali o supporto psicologico a 268 donne sieropositive.

I nostri abiti usati sono quindi ancora preziosi e possono contribuire a liberare da povertà e malattie migliaia di persone attraverso interventi con e per le donne.

Tutte queste informazioni saranno diffuse da HUMANA People to People Italia nel corso delle iniziative dell’HUMANA People to People Day 2012.

Tutti i dettagli sono disponibili sul sito www.humanaitalia.org

Elenco comuni premiati
Categoria: quantità 2011:
1) Ferrara: 249.980 chili
2) Alessandria: 222.340 chili
3) Rovigo: 216.632 chili
4) Cantù (CO): 184.369 chili
5) Monza (MB): 182.712 chili
6) Buccinasco (MI): 167.740 chili
7) Verbania (VB): 165.804 chili
8) Bologna (BO): 129.814 chili
9) Busto Arsizio (VA): 127.894 chili
10) Lanciano (CH): 100.405 chili
11) San Giovanni Lupatoto (VR): 97.566 chili
12) Pavia (PV): 89.960 chili
13) Giulianova (TE): 80.850 chili
14) Modena (MO): 77.586 chili
15) Ravenna (RA):71.028 chili
16) Selvazzano Dentro (PD): 69.458 chili
17) Borgomanero (NO): 66.395 chili
18) Porto Mantovano (MN): 55.195 chili
19) Reggio Nell’Emilia (RE): 55.085 chili
20) Ghedi (BS): 53.400 chili
21) Ponte di Piave (TV): 49.813 chili
22) Città Sant’Angelo (PE): 48.240 chili
23) Costabissara (VI): 47.947 chili
24) Bergamo (BG): 45.530 chili
25) Lecco (LC): 43.373 chili
26) Spino D’Adda (CR): 35.660 chili
27) Occhieppo Inferiore (BI): 30.180 chili
28) Sulmona (AQ): 28.100 chili
29) Campolongo Maggiore (VE): 25.638
30) Montanaso Lombardo (LO): 23.040 chili
31) Serravalle Sesia (VC): 21.175 chili
32) Salsomaggiore Terme (PR): 9.370 chili
33) Villanova Sull’Arda (PC): 2.950 chili
Categoria: kg/abitanti per città con meno di 10.000 abitanti:
1) Cavaglio-Spoccia (VB): 15,87 chili
2) Montanaso Lombardo (LO):10,46 chili
3) Biandrate (NO): 10,08 chili
4) Grandate (CO): 9,88 chili
5) Sangiano (VA): 8,59 chili
6) Cimbergo (BS): 7,3 chili
7) Trivolzio (PV): 6,76 chili
8) Costabissara (VI): 6,72 chili
9) Ponte di Piave (TV): 6,00
10) Mariana Mantovana (MN): 5,87 chili
11) San Valentino in Abruzzo Citeriore (PE): 5,74 chili
12) Campodoro (PD): 5,31chili
13) Spino D’Adda (CR): 5,09 chili
14) Pianico (BG): 5,05 chili
15) Zelo Surrigone (MI): 4,86 chili
16) Frassinelle Polesine (RO): 4,48 chili

7 commenti

  • Pingback: HUMANA Eco-Solidarity Award alla Città di Buccinasco | Ecologisti "per Buccinasco"

  • Pingback: HUMANA Eco-Solidarity Award alla Città di Buccinasco | Per Buccinasco

  • Anonimo

    un gesto facile (che addirittura certe volte serve prima di tutto a far spazio nell’armadio!)… davvero incredibile che possa essere tanto utile :-)

  • Italo Calvino

    Li chiamano tutti i “cassonetti della Caritas” ma molti cassonetti fanno capo ad altri enti ( tipo appunto Humana).
    Ma solo attraverso i veri cassonetti Caritas (presenti a Buccinasco unicamente nella Parrcocchia di Santa Maria Madre della Chiesa in Via Marzabotto) puoi DONARE un valore economico ambientale e solidaristico.
    Solo Caritas Ambrosiana utilizza per questo servizio cooperative sociali di tipo B trasformando un capo di abbigliamento usato in posti di lavoro per persone in difficoltà, soggetti svantaggiati dal punto di vista fisico, prischico o sociale.
    Dall’inzio del progetto caritas ha raccolto indumenti in una quantità tale da riemire uno stadio di san siro, il progetto di Caritas offre un LAVORO STABILE E REGOLARE a 50 persone 32 delle quaali in difficoltà. La raccolta è gratuita così le AMMINSITRAZIONI che aderiscono possono aumentare la frazione di raccolta differenziata senza alcun costo.
    Gli indumenti raccolti attraverso i cassonetti Caritas vengono riavviati al riutilizzoper il 68% il 25% viene riciclato come materia prima e solo il 7% viene avviato a smaltimento.
    Dal 1998 ad oggi la raccolta Caritas ha permesso di avviare ad ATTIVITA’ SOCIALI 1 MILIONE E TRECENTO MILA EURO.

  • residetevil

    caspita però BUCCI è davanti a dei capoluoghi di provincia e di regione!!!

  • Italo Calvino

    si, ovviamente non è merito del gestore ma dei cittadini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.