Disposizioni anti-Covid Buccinasco, il nuovo decreto

Vietati gli spostamenti tra Regioni dal 7 al 15 gennaio; tutta Italia in zona arancione il 9 e 10 gennaio (vietati spostamenti anche tra Comuni, bar e ristoranti chiusi). A Buccinasco sempre valida l’ordinanza sindacale che prevede l’ingresso ai supermercati a un solo componente per famiglia, con misurazione della temperatura



Buccinasco (6 gennaio 2021) – Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella martedì 5 gennaio ha firmato il decreto legge che introduce ulteriori disposizioni urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, approvate dal Consiglio dei Ministri. 

  • Dal 7 al 15 gennaio vietato spostarsi tra Regioni e province autonome diverse, tranne che per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute. È sempre consentito il rientro al proprio domicilio.
     
  • Giovedì 7 e venerdì 8 gennaio il Paese torna “giallo” ma con divieto di spostamento tra Regioni. Bar e ristoranti in questi due giorni potranno aprire fino alle 18 (e fare servizio di asporto fino alle 22 e consegna a domicilio), negozi e centri commerciali aperti. Vietati gli spostamenti dalle 22 alle 5.
     
  • Sabato 9 e domenica 10 gennaio su tutto il territorio nazionale si applicano le misure previste per la “zona arancione”: vietato quindi spostarsi anche dal proprio Comune (con la deroga per i Comuni con meno di 5 mila abitanti dove i cittadini possono spostarsi nel raggio di 30 chilometri, con esclusione degli spostamenti verso i capoluoghi di provincia). Bar e ristoranti aperti solo per servizio a domicilio e asporto, centri commerciali chiusi.
     
  • Il testo rivede i criteri per l’individuazione degli scenari di rischio e quindi l’applicazione delle misure per le zone arancioni e rosse (si attendono comunicazioni, previste per venerdì 8 gennaio). Saranno vietati gli spostamenti tra Regioni anche nelle zone gialle e nelle zone rosse la deroga agli spostamenti di due persone per andare a trovare amici e familiari è limitata al Comune (e non più alla Regione come nelle feste di Natale).
     
  • Le scuole superiori torneranno in presenza, al 50 per cento, da lunedì 11 gennaio. Giovedì 7 e venerdì 8 faranno didattica a distanza. Scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado riaprono in presenza da domani.
     
  • A Buccinasco resta valida l’Ordinanza n. 35/2020 firmata dal sindaco Rino Pruiti che consente l’accesso un solo componente per famiglia nelle medie strutture di vendita oltre a prevedere il contingentamento degli ingressi e la misurazione della temperatura. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.