BUCCINASCO: LE COLPE DI PRUITI 2

Cereda e LanatiCome promesso, metto online le parole originali, copiate dal verbale ufficiale del Consiglio comunale del 27/03/08, dell’Assessore Lanati e del Sindaco Cereda che mi accusano di aver “forestato” piantando 43.000 alberelli. Alla luce dei piani urbanistici di cementificazione (“Robarello”) approvati dalla maggioranza nell’ultimo Consiglio di aprile, le parole del duo “Lanati/Cereda” assumono un forte significato politico, sicuramente sono stati molto sinceri! Provate adesso a pensare cosa sarebbe successo se io non mi fossi “forestato” tutto il possibile, che fine avrebbero fatto quei terreni? Ve lo dico io! La stessa fine dello “standard” di Robarello all’interno del complesso “Naviglio Grande”, anche quella è un’area di proprietà del Comune, io ci volevo fare un parco lì ma non è stato possibile per la “convenzione capestro” firmata nel 1994 (Sindaco Lanati e Vice Sindaco Sorgenti).

Lanati: “Poi fatemi rimproverare un’altra cosa, la rimprovero a te in particolare (Pruiti ndr) e poi ho finito. Ti rimprovero in particolare di non aver tenuto in nessuna considerazione un valore enorme di miliardi che hai azzerato con quella falsa, fantomatica, forestazione. La forestazione è stata fatta su aree industriali, che sarebbero state davvero – e ve ne siete accorti quando avete avuto bisogno di soldi – sarebbero stata manna. Invece hai azzerato non solo… Int…Sta zitto. Guarda, tu potresti dire che sei orgoglioso di rubare ma spetta a solo a te l’affermazione, nessuno ti riconoscerà mai il merito di avere distrutto un valore che era nostro, che era un valore che sarebbe servito perché erano aree da mettere a profitto e i cittadini ne avrebbero beneficiato in continuazione. Tu li hai buttati via, con la disinvoltura di un pezzo di carta straccia. Hai una grossa colpa. Io credo che… io personalmente come cittadino avrei una gran voglia di fartela pagare, di farti pagare questo danno… Int…Tutti, tutti. Hai azzerato un valore di miliardi… Int…”.

Cereda
: “Pruiti, tu sei andato a piantare anche in zone dove oggettivamente c’era la possibilità, senza incidere sul territorio, senza incidere sull’ambiente, senza dar fastidio ai cittadini, si potevano fare in zone industriali, addirittura al di là della tangenziale, si potevano fare dei capannoni industriale che, messi opportunamente a reddito, avrebbero aiutato a risolvere il problema del deficit ordinario di questo Comune“.

 

Rino Pruiti
www.rinopruiti.it

2 commenti

  • mimmuzzo

    c’è scritto lascia un commento ma cosa c’è da commentare? si commenta tutto da solo! povera Buccinasco!!!!!

  • Franco Bonini

    Il mio commento , è questo : la giunta Cereda è andata in crisi su una delibera
    molto importante , c’è stata una spaccatura nella maggioranza , i cittadini hanno fatto il suo dovere a proposito del progetto Romagna-Mantegna ; è bene ascoltare i cittadini prima di adottarlo ! sulle deleghe se la vedano i protagonisti della bocciatura ; in consiglio ci sono stati un assente e tre voti contrari , sembra che le deleghe ritirate siano due ( buoni e cattivi ) penso che Cereda deve fare chiarezza in modo che i cittadini capiscano quali sono i veri motivi del flop a distanza di 15 mesi dal voto .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.